il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Fiuggi, appello del sindaco ai cittadini: «Emergenza neve straordinaria, c’è bisogno dell’aiuto di tutti»

Fiuggi, appello del sindaco ai cittadini: «Emergenza neve straordinaria, c’è bisogno dell’aiuto di tutti»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FIUGGI - Si appella al senso di responsabilità dei cittadini il sindaco di Fiuggi, Fabrizio Martini, e in un comunicato diffuso dal sito del Comune sollecita un aiuto concreto: «L’Amministrazione Comunale sollecita tutti i cittadini che volessero collaborare al Piano di Emergenza Neve a presentarsi domani, 4 febbraio, alle ore 8.00 presso il Comando dei Vigili Urbani, in Piazzale Leonardo d’Anticoli, muniti di pale e, se possibile, di auto 4 ruote motrici. L’emergenza è davvero straordinaria, c’è bisogno dell’aiuto di tutti».

A fronte delle precipitazioni nevose delle ultime ore, assolutamente straordinarie, i mezzi che l’amministrazione può mettere in campo non potrebbero mai essere sufficienti senza una responsabilizzazione collettiva nei piccoli comportamenti che, se diffusi, possono determinare una significativa riduzione dei disagi per l’intera collettività.
Chiede la collaborazione di tutta la cittadinanza per portare a buon fine il piano operativo per lo sgombero della neve, che vede il coinvolgimento dell’Ufficio Tecnico Comunale, del Comando di Polizia Locale, delle imprese incaricate dello sgombro della neve e quello, essenziale, di tutti i  cittadini. «Bastano poche e semplici regole», scrive ancora il sindaco Martini:
1) in Caso di neve, evitiamo di ricorrere all’uso dell’automobile: se è proprio necessario assicuriamoci di avere le catene a bordo. Ad ogni nevicata, infatti, le automobili bloccate e abbandonate creano gravissimi problemi ed enormi ritardi nella pulizia delle strade;
2) perché i mezzi di sgombero neve possano intervenire, è indispensabile, che non vengano lasciate automobili sosta sulla strada. In caso di nevicate è necessario parcheggiare le automobili all’interno dei cancelli delle abitazioni;
3) i marciapiedi  e gli spazi antistanti  le proprietà private, dovranno essere puliti da depositi di neve  e ghiaccio a cura dei proprietari ciascuno per il tratto che gli compete. E’ impensabile immaginare che questo intervento venga realizzato dall’Amministrazione Comunali con le risorse umane disponibili. Senza questo importante aiuto, il piano neve risulterà sempre inadeguato;
4 la neve proveniente dallo sgombero delle proprietà private e quella accumulata davanti alle stesse proprietà, deve essere diligentemente ammucchiata sull’area privata, evitando di gettarla sulla pubblica strada o sui marciapiedi ostacolando il traffico motorizzato o pedonale;
5) i tetti armati in legno devono essere scaricati al superamento dei 50 cm di spessore del manto nevoso, quelli armati in cemento al superamento dei 100 cm; le pensiline antistanti le attività commerciali ed alberghiere devono essere scaricati al superamento dei 30 cm di spessore;
chi ha effettiva necessità o vuole segnalare situazioni particolari, fermo restando l’invito a valutare con attenzione le questioni da sottoporre al comune (non si può richiedere di intervenire per la pulizia dello scivolo del garage,  nè che siano gli addetti del “piano neve” a sgomberare gli accessi carrabili e pedonali delle abitazioni o spalare i vialetti dei giardini), può chiamare il numero: 0775/ 515861 (POLIZIA LOCALE).

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito