il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Piccolo Rifugio, nuovo altare con la pietra benedetta da Giovanni Paolo II

Piccolo Rifugio, nuovo altare con la pietra benedetta da Giovanni Paolo II

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FERENTINO - È una pietra benedetta dal beato papa Giovanni Paolo II ad arricchire il nuovo altare del Piccolo Rifugio di Ferentino.
Nella cappella interna alla comunità è stato collocato un nuovo altare, realizzato in travertino in parte liscio e in parte bucciardato.La struttura è stata progettata dall'architetto Luigi Spaziani.
In questo altare è stata incastonata, e resta ben visibile, la prima pietra del nuovo Piccolo Rifugio di Ferentino. Papa Giovanni Paolo II la benedisse il 16 settembre 2001 durante la sua visita a Frosinone, quando il Piccolo Rifugio stava per iniziare ingenti lavori di rinnovamento e ampliamento, portati a termine negli anni successivi. «Ora che il papa polacco è beato - dicono dal Piccolo Rifugio - sentiamo questa pietra quasi come una reliquia, per la speranza e il coraggio che ci diede il gesto di Giovanni Paolo II quando benedisse gli impegnativi lavori che dovevamo avviare. E quel gesto oggi ha acquistato maggiore importanza: sappiamo di avere un grande protettore tra i santi».
Il rinnovato altare è stato benedetto sabato 7 gennaio da mons. Giovanni Di Stefano, vicario generale della diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino. Alla cerimonia hanno partecipato anche don Luigi Di Stefano, don Angelo Conti e don Luigi De Castris, tutti sacerdoti che si alternano nel venire a celebrare l'eucaristia per e con il Piccolo Rifugio.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito