il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Valle del Sacco, rifiuti speciali nel mirino

Valle del Sacco, rifiuti speciali nel mirino

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Sample ImageANAGNI. I Carabinieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Frosinone tre dirigenti di una nota azienda chimica del territorio. Per loro l'accusa è di violazione delle legge che regola la gestione dei rifiuti speciali. I provvedimenti sono scattati a seguito di accurati controlli dei militari presso molte aziende a ridosso della valle del fiume Sacco e in particolare in località Villamagna, e dopo alcune settimane di attente indagini.

Le operazioni, condotte dai Carabinieri della Compagnia e dal Nucleo investigativo Provinciale, con l'ausilio dei tecnici dell'Arpa Lazio, hanno appurato come nel noto sito aziendale vi fosse la presenza di rifiuti speciali, pericolosi e non (dalla plastica alla vernice smaltite in modo non conforme alle disposizioni di legge). Inoltre gli uomini dell'Arma guidati dal comandante provinciale, colonnello Antonio Menga e dal responsabile della Compagnia di Anagni Costantino Airoldi, avrebbero riscontratola violazione di determinate autorizzazioni oltre che all'utilizzo di fanfhi in agricoltura in violazione delle prescrizioni specifiche impartite da autorizzazioni amministrative.

La denuncia è scattata così per il presidente, l'amministratore delegato e il direttore dello stabilimento anagnino dell'azienda chimica, non i soli negli ultimi tempi a finire nel mirino dei Carabinieri. L'Arma ha effettuato infatti numerosi controlli sul territorio in particolare nella zona del fiume Sacco, con attività di monitoraggio del fiume e dei suoi affluenti e accertamenti su una serie di sversamenti maleodoranti. Un'operazione capillare e costante tanto più necessaria sul territorio anagnino, visto l'elevato tasso di inquinamento già presente nell'area che fa preoccupare per lo stato di salute degli allevamenti e delle coltivazioni.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Ottobre 2011 14:50

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito