il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Piglio, Fare Verde denuncia lo stato di abbandono dei fontanili

Piglio, Fare Verde denuncia lo stato di abbandono dei fontanili

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

alt PIGLIO - Continua l’analisi del territorio da parte dell’associazione locale ambientalista Fare Verde, che pone questa volta i riflettori sull’abbandono dei fontanili presenti sul territorio comunale, che rischiano di diventare un brutto biglietto da visita per l’immagine del paese. “Abbiamo visto la situazione in cui vertono alcuni dei fontanili presenti a Piglio –commenta il coordinatore del sodalizio Nicola Ciervo- e con grande amarezza constatiamo l’abbandono degli stessi e delle aree circostanti in cui versano, una volta il fontanile era fonte di vita per gli uomini, un luogo di ritrovo e quindi era oggetto di attenta manutenzione. Due volte l’anno si provvedeva a ripulirlo dalla vegetazione che, crescendo troppo rigogliosa, rischiava di occludere la sorgente, oggi oltre alla vegetazione è anche la sporcizia che rischia di ricoprirli. Ora io capisco l’interesse di mostrare alla cittadinanza che si sta operando alla pulizia del territorio comunale coinvolgendo gli stessi cittadini, ma ritengo a questo punto che sia solo per un’immagine , visto che ci sono aree importanti e frequentate come i fontanili completamente abbandonate. Basti vedere in località Romagnano (foto in basso) lo stato in cui si trova il fontanile, luogo di valore storico, visto che era il lavatoio del paese, oppure quello in località Berlame, qui non si contano i litri di acqua purissima che si perdono che si riversano in fogna, e così per gli altri fontanili presenti in paese”. Il coordinatore di Fare Verde a Piglio Nicola Ciervo va oltre ed invita l’Amministrazione ad una maggiore attenzione al tema ambiente. “ Ricordiamo che Piglio è un paese agricolo –conclude Ciervo- immerso nel verde e pertanto meriterebbe maggiore cura ed investimento nella tutela dell’ambiente, senza fare tanti reclami ogni volta che si pulisce un’area semplicemente per postare foto sui social, tutelare l’ambiente non è questo, ma va ben oltre con un politica programmata a lungo termine con un progettualità concreta che purtroppo ad oggi manca a Piglio”.

alt

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito