il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Piglio e Trevi nel Lazio, contro randagismo microchip gratuiti, Bruni: «Iniziativa per gli amici a quattro zampe»

Piglio e Trevi nel Lazio, contro randagismo microchip gratuiti, Bruni: «Iniziativa per gli amici a quattro zampe»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PIGLIO - Un importante iniziativa si svolgerà il prossimo 21 febbraio, legata alle azioni di tutela agli animali di affezione e contrasto al randagismo con «la campagna di microchippatura gratuita», che coinvolgerà nello stesso giorni i territori dei Comuni di Piglio e Trevi Nel Lazio, e l’area degli Altipiani di Arcinazzo. L’iniziativa nasce in sinergia tra le due amministrazioni locali, con il sostegno dell’Associazione “Ek Os Pet Onlus”, e del circolo ambientale di Frosinone delle guardie zoofile e vedrà la presenza dell’ambulanza veterinaria. Proprio il gruppo delle guardie zoofile coordinato in quest’area dal comandante Armando Bruni, è stato il vero promotore dell’iniziativa, sensibilizzando e coinvolgendo gli amministratori locali sul problema del randagismo.  

«Le Amministrazioni Comunali di Piglio e Trevi Nel Lazio –ha commentato il comandante Bruni- hanno dimostrato grande interessamento nel contenere il fenomeno del randagismo. Il comune nostro intento è quello di monitorare il territorio e avere un’anagrafe canina aggiornata. La registrazione della popolazione canina locale è uno strumento di controllo efficace, che ci permette di avere un riscontro immediato. La piaga del randagismo, è un fenomeno che colpisce il nostro territorio in maniera importante. La norma prevede che i possessori di cani provvedano a munirli di microchip, un sistema che rende il cane riconoscibile, pena una sanzione. Per andare incontro ai nuovi proprietari e a coloro che ancora non abbiano provveduto ad inserire il microchip ai loro cani, abbiamo deciso di avviare una campagna di microchippatura gratuita. L’iniziativa di domenica (21 febbraio) si rivolge ai proprietari dei cani che sono residenti in questi comuni, che potranno usufruire gratuitamente della microchippatura degli animali, molto utile in caso di smarrimento e per essere contattati in caso di provvedimenti sanitari utili per la sua salute. La registrazione all’anagrafe canina si basa su un sistema di identificazione a microchip sottocutaneo: ogni proprietario del cane, entro trenta giorni dalla nascita dell’animale o da quando ne venga in possesso, è tenuto a iscriverlo all’anagrafe canina del Comune di residenza. Il tatuaggio elettronico o la microchippatura consiste nell’applicazione sottocutanea di un microchip in materiale biocompatibile, delle dimensioni di pochi millimetri, innocuo perché non interagisce con l’organismo dell’animale, non contiene batterie né altri componenti dannosi, è rapido da applicare ed è completamente indolore».

Sarà quindi sufficiente recarsi domenica 21 febbraio a Trevi nel Lazio, in piazza VI novembre, dalle ore 9 alle ore 11; agli Altipiani di Arcinazzo, in piazza Suria, dalle ore 11.15 alle ore 13; a Piglio, in piazza Roma, dalle ore 15 alle ore 18.



Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito