il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Ferentino, Civis, Codici e Legamente sull’incontro del 22 luglio scorso: «Escluso impianto trattamento rifiuti»

Ferentino, Civis, Codici e Legamente sull’incontro del 22 luglio scorso: «Escluso impianto trattamento rifiuti»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FERENTINO - È già noto, da notizie apparse sulla stampa, che Mercoledì 22 luglio si è tenuto presso il Comune di Ferentino un incontro sul tema dell’ambiente, che taluni hanno chiamato tavolo tecnico o di consultazione, al quale hanno partecipato le associazioni CIVIS , CODICI e Legambiente che con questo comunicato desiderano informare correttamente sui contenuti dell’incontro. Il principale argomento di discussione è stato la questione «impianto Rodesco in via Morolense». Questione che è stata analizzata sotto tutti gli aspetti tecnici e giuridici di conformità della proposta di insediamento alle norme e leggi vigenti in materia di autorizzazioni di carattere generale per l’inizio attività e specifiche per trattamento rifiuti. Le associazioni hanno riaffermato quanto già osservato nell’ambito del procedimento circa la oggettiva sussistenza di motivi "escludenti " insuperabili dimostrati su base documentale. Già nell'ambito del procedimento VIA 63/2013 le ragioni delle associazioni sono state accolte dalla Regione che ha emesso il Diniego notificandolo al Comune e Provincia. Stessa cosa è stata fatta nell’ambito del procedimento AUA del 24 gennaio 2014. Anche in questo caso l’Ufficio Ambiente della Provincia ha accolto le motivazioni che hanno superato anche il vaglio del TAR.
Sebbene rispetto alle procedure VIA ed AUA già rigettate ci siano state nella proposta importanti modifiche e siano stati ridotti sia i quantitativi che la tipologia di lavorazione, secondo le Associazioni permangono motivi escludenti che non permettono il rilascio dell'autorizzazione per qualsiasi tipo di attività inerente il trattamento di rifiuti in quel sito. 
E' stato ben chiarito che spetta alle Amministrazioni coinvolte nel procedimento, nella loro piena autonomia, prendere una decisione  nel merito che non potrà che essere rispettosa della legge perché in caso contrario sarà automatico il ricorso alla tutela giudiziaria.
Con ciò l'argomento è stato esaurito.
La convocazione del tavolo per il giorno martedì 28 luglio ha per oggetto esclusivamente la perimetrazione del SIN allo scopo di verificare le ripercussioni sul territorio della bozza di perimetrazione presentata dal Ministero dell’Ambiente in sede di conferenza dei servizi del 10-07-2015. Sono state incluse nel SIN alcune aree agricole coltivate perché interposte ad aree industriali. Circostanza che potrebbe condurre al divieto di coltivazioni FOOD su questi terreni. Nel tavolo di martedì si valuterà se sussistono le condizioni per chiedere al Ministero di escludere questi terreni dal SIN. Sulla questione le Associazioni, in particolare CIVIS e Laboratorio Comune Alta Valle del Sacco avevano già avanzato osservazioni sui criteri adottati dall’ARPA, disponibili sulla pagina facebook, che hanno trovato riscontro nella proposta del Ministero. Tuttavia permangono criticità locali che con il tavolo di martedì si cercherà di affrontare.  

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito