il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Ferentino, Maddalena sui lavori in corso al Lago di Canterno: «Incuranti del contesto naturale»

Ferentino, Maddalena sui lavori in corso al Lago di Canterno: «Incuranti del contesto naturale»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FERENTINO - «Un appello alla Regione Lazio, in particolare al Presidente e agli eletti nel territorio,   per attivarsi alla tutela della  Riserva Naturale del Lago Canterno da lavori incuranti del contesto naturale,  svolti proprio dall’Azienda Speciale provinciale.
Sono evidenti, infatti, i lavori di sbancamento invasivi, con l’uso di mezzi pesanti come ruspe, che si stanno effettuando sulle sponde del Lago. L’ente regionale deve verificare se sono rispettati i vincoli ambientali , paesaggistici e le prescrizione della LEGGE REGIONALE N. 29 DEL 6-10-1997 REGIONE LAZIO “Norme in materia di aree naturali protette regionali”».

Lo afferma in una nota il capogruppo di SEL al Comune di Ferentino, Marco Maddalena, che prosegue: «Un’area che non necessitava di questi interventi “pesanti”, vista l’importanza paesaggistica dell’area e la presenza di un  boschetto dove avviene la nidificazione di diversi uccelli migratori come ad esempio : aironi, svassi, nitticore e germani reali ect.  
Tutto ciò,  da un lato danneggia l’aspetto paesaggistico e naturale  e dall’altro minaccia l’avifauna e la biodiversità.
Aldilà che potremmo trovarci di fronte ad una situazione "formalmente" corretta con le relative autorizzazioni, il problema vero è la scarsissima qualità progettuale di questi interventi , che incuranti del contesto naturale , vengono concepiti e realizzati in maniera da peggiorare l'ambiente e non di migliorarlo.
Va, infatti, stigmatizzato e denunciato il fatto che la maggior parte delle scarse risorse a disposizione delle aree protette viene impiegata non in interventi di gestione naturalistica ed ambientale , come sarebbe fisiologico, bensì in opere inutilmente costose e nella maggior parte dei casi dannose all'ecosistema
Questo episodio è l’ennesima conferma di come l’attuale consiglio di amministrazione e gli enti locali Provincia di Frosinone e Comune di Ferentino  considerano il Lago di Canterno come il “giardino di casa” e non come una delle più importanti  zone umide dal punto di vista naturalistico del Lazio».

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Luglio 2015 08:50

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito