il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Piglio, una composteria da 25 tonnellate per la pratica del compostaggio della comunità pigliese

Piglio, una composteria da 25 tonnellate per la pratica del compostaggio della comunità pigliese

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

PIGLIO - «È un peccato gettare nei cassonetti delle immondizie i rifiuti organici della cucina, dell'orto e del giardino. Si tratta di materiale prezioso che invece di incidere sui bilanci comunali per il loro smaltimento ed il loro trasporto, può essere vantaggiosamente trasformato in "compost" e restituito al terreno».
Esordisce così il sindaco di Piglio Mario Felli, nell'illustrare l'importante iniziativa a livello ambientale che il Comune di Piglio ha realizzato insieme alla cooperativa Erica. «Un terzo dei rifiuti prodotti da una persona è composto da rifiuti organici cioè di origine naturale, che possono essere reintrodotti nei cicli della natura. Con il compostaggio domestico, non produciamo solo un ottimo concime per le nostre piante, ma cominciamo a dare un ottimo contributo per la salvaguardia dell'ambiente».
«L’iniziativa curata insieme alla cooperativa Erica -ha sottolineato l'Assessore all'ambiente Thomas Rinaldo Mortari- ha la finalità di  rendere Piglio  più virtuoso nella gestione dei rifiuti. Inoltre verrà incentivato il compostaggio, pratica ecosostenibile per eccellenza che mira alla drastica riduzione dei conferimenti dei rifiuti organici in discarica trasformandoli in fertilizzante naturale. In particolare verrà installata “La Compostiera.it”, una compostiera collettiva presso il piazzale dell’edificio scolastico, che potrà gestire fino a 25 tonnellate di rifiuti organici prodotti dalla mensa scolastica comunale. Inoltre verranno organizzati due corsi di formazione, gratuiti e destinati a tutti cittadini che vorranno partecipare, sul compostaggio domestico, che tratteranno delle tecniche e delle modalità per ottenere un buon compost in modo semplice e completamente eco-friendly. I corsi si terranno secondo questo programma: Martedì 14 luglio alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare del Comune e Giovedì 23 luglio alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare del Comune».
Il Sindaco Felli molto sensibile su questo tema, considerando che l'ambiente è la risorsa principale di Piglio e pertanto va tutelato e curato.
«Sono sempre dell'opinione -ha sottolineato Felli- che dai piccoli gesti quotidiani possano realizzarsi grandi cose e che la comunicazione e informazione poste attraverso una formazione attenta e curata siano un ottimo investimento per la comunità. Mi viene da pensare, ad una città di 800 mila abitanti come San Francisco, dopo che ha organizzato iniziative e corsi di compostaggio domestico  con l’esplicito obiettivo di ridurre alla fonte i rifiuti prodotti dai suoi abitanti, in pochi anni dall'inizio della raccolta differenziata porta a porta e grazie anche al compostaggio domestico, è riuscita quest'anno a raggiungere il 75% di riciclaggio dei suoi materiali post consumo. Se il compostaggio domestico funziona in una grande metropoli come S. Francisco, perché non dovrebbe funzionare a Piglio? Credo che l'iniziativa sia altamente valevole, puntando ad attivare più incontri e corsi per la cittadinanza che deve essere attiva e collaborativa in questo progetto, che in linea alle varie iniziative messe in campo da quest'Amministrazione, mira ad un unico obiettivo, rendere Piglio migliore».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito