il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Piglio, troppi i danni arrecati dai cinghiali all’agricoltura, in corso una petizione pro-abbattimenti

Piglio, troppi i danni arrecati dai cinghiali all’agricoltura, in corso una petizione pro-abbattimenti

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PIGLIO - «Ci sono troppi cinghiali a Piglio». A sostenerlo sono gli agricoltori, allevatori di bestiame o semplici cittadini che abitano nella campagna pigliese. «Distruggono le coltivazioni -affermano gli agricoltori- provocano incidenti quando invadono le carreggiate e molti di noi li hanno visti scorrazzare indisturbati, pericolosi per l’incolumità degli automobilisti. Lungo la via  Prenestina e  la superstrada Anagni-Fiuggi  il transito dei cinghiali è continuo, tanto da riversare al loro passaggio violento, massi e terra lungo le arterie stradali, con ulteriore pericolo alla viabilità». Una situazione insostenibile che da mesi affligge il territorio, tanto che aziende agricole e agricoltori stanno raccogliendo delle firme per sensibilizzare le autorità competenti ad intervenire.
«Siamo alla mercé di orde di branchi di cinghiali che devastano colture, piante, campi, vigneti e oliveti -sottolineano gli agricoltori-. Questo a causa di un ripopolamento non monitorato, sulle montagne al di sopra della pista ciclabile che collega Fiuggi a Paliano attraversando anche Piglio, che è area di divieto di caccia. L'agricoltura sta pagando un prezzo immane per un’emergenza che finora nessuno ha saputo risolvere. Siamo esasperati. La situazione potrebbe degenerare se le autorità non procederanno immediatamente con l’avvio degli abbattimenti». Nel frattempo gli agricoltori corrono ai ripari come meglio possono recintando i loro oliveti e vigneti, ma sembra che questo non fermi la fauna selvatica, che durante la notte scende dalla montagna con la sua furia distruttiva, mettendo a rischio i vari raccolti ed anche la produzione di vino Cesanese.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito