il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Canterno, Piero Pera (Verdi Frosinone) all’attacco di Quadrini: «Da assessore che ha fatto per Canterno?»

Canterno, Piero Pera (Verdi Frosinone) all’attacco di Quadrini: «Da assessore che ha fatto per Canterno?»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FIUGGI -  L’esponente dei Verdi della Provincia di Frosinone Piero Pera in un comunicato attacca l’ex-assessore provinciale Quadrini: «Eletto Consigliere Provinciale di Frosinone del giugno 2009 ed nominato Assessore Provinciale nell’agosto 2009 alla Pubblica Istruzione – Edilizia Scolastica – Urbanistica – Pianificazione: questo non è il curriculum di una persona normale bensì di Gianluca Quadrini da Arpino (Il curriculum è scaricabile on line) che a distanza di 6 anni, si ricorda che la Regione Lazio ha finanziato un progetto del valore di euro 500 mila sul lago di Canterno.

Dov’era il Quadrini quando la Provincia di Frosinone, beneficiaria della somma, ha fatto scadere i termini del finanziamento? Dal curriculum si legge che è stato eletto Consigliere Provinciale nel Giugno 2009 e che è stato assessore Provinciale dall'agosto 2009. In tutti questi anni non ha mai letto i giornali dove denunciavamo il pericolo della perdita dei finanziamenti? Non si è mai posto il problema di chiedere spiegazioni alla stessa Giunta di cui faceva parte e soggetto attuatore del finanziamento? Aperta la stalla e scattati i buoi, ci si ricorda che quel finanziamento non esiste più! Ammazza che tempestività questi politici!
Il finanziamento è stato revocato per l'inefficacia e il menefreghismo di 2 presidente e di un commissario ma anche e soprattutto, dei Consiglieri Provinciali e degli Assessori che non guardano oltre il proprio palmo del naso. Per far tornare quel finanziamento, caro Assessore, non c'è bisogno di scrivere a Refrigeri ma di preparare un nuovo progetto ed essere pronti a proporlo in sede di bando.
Il lago di Canterno è stato ignorato da tutta la classe politica. Basta farsi un giro intorno al Lago e chiedersi: Come mai alla Casa del Lago (oggetto di finanziamento regionale alla XII C.M.) si sono rubati tutto? Anche gli infissi e i pannelli fotovoltaici! E' questa la classe dirigente politica della Provincia di Frosinone? Si capisce allora perché si rischia di far volatilizzare nel nulla l'accordo di programma ! Si capisce perché Frosinone è una delle città più inquinate d'Italia! Si capisce perché la Valle del Sacco continua maledettamente a sputare veleno e pensare, che c'era chi voleva fare l'aeroporto!
Buon lavoro ma arriverà il giorno che la Ciociaria si sveglierà e vi manderà a casa!»

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito