il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Piglio, Felli soddisfatto per sentenza TAR: «Tavolo dei 16, una grande forza a tutela del territorio»

Piglio, Felli soddisfatto per sentenza TAR: «Tavolo dei 16, una grande forza a tutela del territorio»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PIGLIO - Il sindaco di Piglio Mario Felli, esprime grande soddisfazione per la sentenza del TAR del Lazio che che nei giorni scorsi ha annullato il decreto dell'ex Ministro dell'Ambiente Corrado Clini che declassò  lo scorso gennaio la Valle del Sacco da sito di interesse nazionale a sito di interesse regionale.   Il decreto emanato a gennaio dello scorso anno declassificava  18 Siti su 57 (i Siti di interesse nazionale, ovvero i più inquinati), che da Sin divenivano Sir (Siti d'interesse regionale) affidandone appunto la competenza alle regioni. Secondo Clini tale disposizione era dovuta al fatto che tali siti  non avevano le caratteristiche per essere classificati di interesse nazionale, lasciando  intendere che l’inquinamento e la pericolosità per la salute non fossero poi così gravi. Ora il provvedimento del Tar del Lazio,depositato lo scorso 16 luglio, che ha accolto  il ricorso della Regione Lazio contro la declassificazione  della Valle del Sacco, riporta l'equilibrio sullo stato dei fatti.  
«Una sentenza -sottolinea Mario Felli- che ridà al nostro territorio il giusto ruolo, ricollocandolo tra i SIN (Siti d'Interesse Nazionale). La Valle del Sacco è un’area che si estende per circa 60 chilometri in provincia di Frosinone e contaminata principalmente dal micidiale beta-esaclorocicloesano, un sottoprodotto degli erbicidi prodotti dalle aziende chimiche di Colleferro finito nelle acque del fiume Sacco. Un ulteriore importante azione sarà determinata dai €70 milioni della programmazione UE sulla bonifica ed il recupero della Valle del Sacco, un progetto che la Regione Lazio ha inserito tra le 45 proposte di Programmi Operativi Regionali per il nuovo ciclo 2014-2020 di Programmazione dei Fondi Europei. Ma soprattutto questo è l'esempio della buona politica, quando l'azione congiunta della politica, con le associazioni e cittadini, uniti per uno stesso fine raggiungono un obiettivo per il bene comune».
Mario Felli inoltre sottolinea l'importante iniziativa del Sindaco di Anagni Fausto Bassetta, che la scorsa settimana ha riunito 16 Sindaci della Valle del Sindaco che partendo proprio dal tema della tutela ambientale, ha costituito un tavolo progettuale di grande spessore. «Ritengo altamente valida e produttiva la nascita del tavolo dei 16 Sindaci -ha commentato Felli- dobbiamo capire che da soli limitati al rispettivo Comune non concluderemo molto, soli insieme, uniti possiamo essere una forza e dare una voce forte per questo territorio. La genialità dell'iniziativa da il via ad un nuovo percorso, insieme non solo tuteleremo la natura del nostro territorio, ma affronteremo tematiche importante per tutti come l'ospedale di Anagni, la viabilità ed altro ancora. Siamo compatti in obiettivi comuni, e supportati da associazioni e cittadini questo movimento emanerà una forza non indifferente».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito