il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Fiuggi, il 7 maggio convegno su «Le acque minerali» organizzato dall’Ordine dei Geologi del Lazio

Fiuggi, il 7 maggio convegno su «Le acque minerali» organizzato dall’Ordine dei Geologi del Lazio

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

FIUGGI - Continuano le iniziative dei Geologi del Lazio sul territorio regionale. Stavolta l’Ordine del presidente Roberto Troncarelli ha organizzato un interessante convegno dal titolo “Le acque minerali”, che si terrà mercoledì 7 maggio presso la Palazzina Bonifacio VIII, in Piazza Martiri di Nassiria, a Fiuggi. Una location decisamente suggestiva e non casuale visto il prestigio della città ciociara, adagiata alle pendici dei Monti Ernici e famosa per il suo antico complesso termale: una vera e propria risorsa conosciuta in tutto il BelPaese per le proprietà naturali e curative delle sue acque. “La varietà della natura geologica del nostro territorio - spiegano i Geologi del Lazio -, oltre a connotare innumerevoli paesaggi di incredibile bellezza e diversità, produce un patrimonio altrettanto ampio e variegato di acque naturali. Alcune di esse, conosciute come acque minerali, sono impiegate da tempi remoti per scopi terapeutici grazie alle loro proprietà curative”. E l’esempio lampante sono proprio le acque di Fiuggi, le quali hanno effetti diuretici e sono in grado di stimolare la funzionalità globale del rene, favorendone le capacità depurative. Il segreto di queste proprietà, così salutari per l’organismo umano, risiede nella composizione delle acque stesse, che si arricchiscono di sali minerali ed oligoelementi lungo i loro percorsi sotterranei : “Il riconoscimento ufficiale delle acque minerali - precisa il consigliere dell’Ordine dei Geologi Lazio, Gianluigi Giannella - richiede valutazioni di carattere multidisciplinare, che sono svolte con tecniche sempre più nuove e specialistiche. Il geologo riveste un ruolo fondamentale nella caratterizzazione dei bacini idrominerari, nella definizione dei processi di mineralizzazione delle acque connessi alle interazioni con le rocce che attraversano nel sottosuolo, nell’individuazione delle zone più vulnerabili del bacino dove è opportuno mettere in atto misure per la tutela delle risorse idriche sotterranee. Grazie all’utilizzo di strumenti che si avvalgono delle più avanzate tecnologie e che permettono di spostare sempre più in avanti il limite delle conoscenze, si sviluppano nuovi studi tesi a identificare e a salvaguardare la qualità e la salubrità delle acque minerali  sia nelle loro sedi naturali di formazione e di accumulo, sia in tutte le fasi delle attività industriali, dalla captazione al confezionamento”.
Il convegno, organizzato in collaborazione con Acqua & Terme Fiuggi, vedrà la presenza di importanti autorità civili, professionisti ed esperti di settore. I lavori si apriranno alle 9,30 con i saluti del sindaco di Fiuggi, Fabrizio Martini, dell’amministratore Acqua & Terme Fiuggi, Francesco Pannone, e del presidente dell’Ordine dei Geologi Lazio, Roberto Troncarelli. Dalle 9,50 inizieranno gli interventi tematici, suddivisi in una doppia sessione. In quella mattutina spazio agli aspetti tecnico-contenutistici: “Le acque, le terme. La salubrità delle acque minerali di Fiuggi”, “La legislazione delle acque minerali nel Lazio”, “La geochimica delle acque minerali”, “La geologia e l’idrogeologia del bacino idrominerario di Fiuggi”, “La sicurezza alimentare delle acque minerali: il controllo qualità”, “La protezione delle acque minerali: aree vulnerabili e centri di pericolo”, e “Acqua, fonte di benessere sociale. L’economia delle acque di Fiuggi”. Nel pomeriggio, infine, a partire dalle 14,30, visite alle captazioni di acqua minerale, alle fonti storiche, alle terme e allo stabilimento di Fiuggi.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito