Anagni, sequestrata area interna a un cantiere edile adibita a deposito di rifiuti non autorizzata

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI - È stata posta sotto sequestro un’area di circa 4.000 metri quadrati sita all’interno di un cantiere edile ed abusivamente adibita a deposito di materiali speciali non pericolosi: i Carabinieri della stazione di Anagni hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP del Tribunale di Frosinone su richiesta della Procura della Repubblica.

L’iniziativa della magistratura recepisce i risultati delle indagini avviate dagli stessi carabinieri, e che hanno consentito di accertare le ipotesi di reati ambientali causati dallo stoccaggio di rifiuti speciali senza le prescritte autorizzazioni previste dalla normativa che tutela l’ambiente. Il proprietario del cantiere è stato raggiunto da un avviso di garanzia.

Share

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Maggio 2013 16:19

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito