il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Rifiuti di Roma in Ciociaria, il Consiglio di Stato riapre la strada: sospesa la sentenza del TAR

Rifiuti di Roma in Ciociaria, il Consiglio di Stato riapre la strada: sospesa la sentenza del TAR

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ROMA - «La sesta sezione del Consiglio di Stato ha accolto i tre ricorsi del Ministero dell'Ambiente e congelato la sospensiva concessa dal TAR, ripristinando così il decreto del ministro Clini riguardante l'emergenza rifiuti di Roma. Il giudice di secondo grado ha fissato, poi, la discussione sulla sospensiva convocando una Camera di Consiglio per l'8 marzo». Questo si legge nel dispositivo della sospensiva che di fatto torna ad autorizzare l’utilizzo degli impianti delle provincie per lo smaltimento dei rifiuti provenienti dalla Capitale a seguito dell’esaurimento della discarica di Malagrotta.

Il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, autore di tre ricorsi al Consiglio di Stato, si dichiara soddisfatto: «È un'ottima notizia. Ora possiamo rimetterci al lavoro, abbiamo poco tempo per evitare l'emergenza rifiuti a Roma».
Il Consiglio di Stato ha nei fatti accolto il punto di vista del Ministero, per cui la sospensione del piano rifiuti avrebbe determinato una situazione di estrema gravità ed urgenza, cioè una situazione di emergenza nella gestione dei rifiuti nella Capitale.

Ultimo aggiornamento Domenica 24 Febbraio 2013 23:43

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito