il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Paliano, arriva in città Paul Connett: massimo esponente della "Strategia rifiuti zero"

Paliano, arriva in città Paul Connett: massimo esponente della "Strategia rifiuti zero"

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PALIANO - Anche Palazzo Colonna ospiterà venerdì 21 settembre, a partire dalle ore 18.30, Paul Connett che da metà settembre ha iniziato il suo nuovo tour italiano.

Paul Connett è docente di Chimica Generale, Chimica Ambientale e Tossicologia presso la St. Lawrence University (New York), ambientalista di fama mondiale, tra i maggiori propugnatore della “Strategia Rifiuti Zero”, un diverso modo di affrontare la gestione dei rifiuti.

Ha già parlato in più di 220 città d’Italia e 73 Comuni hanno già deliberato e aderito a questo progetto. Paliano è tra questi. Lo rende noto la Consulta per l'ambiente di Paliano per mezzo della sua portavoce MariaGrazia DeCola.


L'incenerimento dei rifiuti negli Usa è già stato completamente abbandonato. In Italia questo per ora, purtroppo, non può avvenire -si legge nella nota della Consulta - perché vi è una stretta correlazione fra il livello di corruzione pubblica e il livello di inquinamento.

I cittadini, pertanto, dovranno iniziare a cambiare totalmente la loro classe politica se vogliono vivere in un ambiente sano e pulito. I soldi pubblici devono smettere di finanziare progetti inquinanti che minano alla base la salute della popolazione. È indispensabile una grande e continua  partecipazione popolare per la tutela dell'ambiente e della salute.

Mancano solo otto anni al 2020, anno in cui le città che hanno aderito alla “Strategia Rifiuti Zero”  si sono impegnate a non conferire più rifiuti e ciò sarà reso possibile con la responsabilità civica della popolazione perché tutti, cittadini e amministratori, hanno questo obiettivo chiaro in testa e sanno in quale direzione andare. Ma quello che più conta è la responsabilità industriale. Infatti quello che non si può riciclare, quello che non si può riutilizzare non deve più essere prodotto. Occorre intervenire massicciamente sul packaging e trovare soluzioni nuove sia nella progettazione che nel confezionamento dei prodotti.

La “Strategia Rifiuti Zero” è difficile ma non impossibile, ma non abbiamo più scelta, è un imperativo morale a cui noi non possiamo sottrarci.

In Italia nel maggio del 2009 si è costituita la Zero Waste Italy che, unitamente alla Rete Italiana Rifiuti Zero e altre associazioni, collabora con i numerosi gruppi locali già formatisi fornendo tutti i supporti necessari, contatti, competenze e formazione.

 

Durante il tour sarà presentato il libro "Rifiuti Zero: una rivoluzione in corso" di Paul Connett con Rossano Ercolini e Patrizia Lo Sciuto, ed. Dissensi.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito