il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Rifiuti, impianto TMB al Castellaccio, la protesta arriva ad Anagni. Felli: "Scelta scriteriata"

Rifiuti, impianto TMB al Castellaccio, la protesta arriva ad Anagni. Felli: "Scelta scriteriata"

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI - Questo pomeriggio, dalle ore 17.30, presso viale Regina Margherita, si svolgerà una manifestazione per dire No ad un impianto di trattamento meccanico-biologico (TMB) dei rifiuti al Castellaccio.

A promuoverla è il cartello di associazioni ambientaliste, gruppi di cittadini e partiti politici che fanno riferimento al Coordinamento Valle del Sacco, che in una nota stampa spiega:"La Valle del Sacco si trova nuovamente minacciata da decisioni non concordate con gli abitanti del territorio. Qualcuno, in una prassi comune, sta nuovamente muovendo i fili, questa volta per relegare i comuni di Colleferro, Paliano, Anagni al triangolo gestore di rifiuti con l’aggravante che in questo, con il nuovo Piano della Regione Lazio, la provenienza sarebbe massivamente di Roma.

 Un sito industriale dismesso - spiega il Coordinamento - diverrebbe il centro di lavorazione del problema della Capitale, in un contesto aggravato proprio dagli impatti delle lavorazioni incontrollate del passato. Decine di migliaia di mezzi, nel nome di un’emergenza indotta dalla lobby della monnezza, invaderebbero la nostra zona incidendo ulteriormente sulla viabilità, sullo stato della qualità dell’aria, sull’occupazione del territorio a esclusivi fini di lucro per pochi eletti. Siamo nuovamente al bivio delle scelte. Accettare passivamente che qualcuno si appropri indebitamente dei nostri diritti, oppure che la coscienza della nostra Valle martoriata, ma con spiragli di rinascita, si riappropri del proprio essere attraverso l’autodeterminazione.
L’appuntamento itinerante per chiudere il ciclo prima della programmazione di iniziative più imponenti è per l’assemblea pubblica indetta dal Coordinamento Valle del Sacco, sabato 14 luglio ad Anagni in viale Regina Margherita nei pressi dell’Hafa Caffè, dalle ore 17,30.
Partecipate, per difendere il vostro futuro".

Attese dunque decine e decine di persone da tutti i paesi della Valle del Sacco.

La protesta era già scattata dopo che, nei giorni scorsi, più voci si erano levate contro la decisione del Prefetto dell'emergenza rifiuti di Roma, dott. Sottile che aveva dato il suo ok all'impianto del Castellaccio, in territorio di Paliano, a due passi da S.Bartolomeo, popolosa contrada della perfieria anagnina.

A far sentire forte la sua contrarietà è giunta a nota del consigliere provinciale Mario Felli, da sempre in prima linea in questa battaglia per la tutela della Valle del Sacco, che scrive: "La scellerata e scriteriata scelta della realizzazione dell’impianto di Trattamento Biologico a Paliano in loc.tà Castellaccio costituisce la definitiva condanna a morte per l’ambiente, il territorio e i cittadini residenti nell’intera Valle del Sacco".
Quindil Felli invita tutti all'iniziativa di questo pomeriggio: "per manifestare la nostra ferma e determinata contrarietà a siffatto tipo di impianto per lo smaltimento dei rifiuti in tutta la Valle del Sacco (Nord Ciociaria e Sud della provincia romana) -spiega - già fortemente deteriorata e danneggiata da molteplici forme di inquinamento.
Nella Valle del Sacco già viviamo in una situazione di piena emergenza ambientale ed è assurdo che all’inizio del terzo millennio vengono ancora progettate nuove strutture dirette ad un aumentare l’inquinamento e non vengono invece elaborati e definiti validi e dettagliati piani per la raccolta differenziata porta a porta con i noti benefici sia in termini ambientali che economici.
Invero, anziché incentivare la politica della raccolta differenziata -conclude Felli - si prosegue quella dello sfruttamento delle discariche e dell’incenerimento".

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Luglio 2012 12:50

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito