il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Saranno impiantati ad Arcinazzo gli alberi di Natale di Roma

Saranno impiantati ad Arcinazzo gli alberi di Natale di Roma

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Raccolta degli alberi di Natale a Roma

ROMA - È Arcinazzo Romano la destinazione degli alberi di Natale della capitale d’Italia. Passate le feste, infatti, migliaia di alberi si trasformano rapidamente da allegre decorazioni in rifiuti di cui liberarsi. Ma è possibile riconsegnare il proprio albero di Natale alla natura grazie alla 7ª edizione della raccolta straordinaria gratuita di abeti natalizi promossa da Ama in collaborazione con l'assessorato alle Politiche ambientali di Roma Capitale, il Corpo forestale dello Stato e il Tgr Lazio.
Ci sarà tempo fino al 16 gennaio per portare l'albero negli 11 centri di raccolta Ama dislocati in tutta la città e nei 128 punti mobili di raccolta gratuita dei rifiuti ingombranti, dove gli abeti verranno selezionati dal Corpo forestale dello Stato e ripiantati nella sede del Cfs di Arcinazzo Romano oppure, se troppo rovinati, trasformati in compost nell'impianto Ama di Maccarese.

Ma non solo, perché gli abeti recuperati grazie alla campagna Ama verranno destinati a iniziative di educazione ambientale nelle scuole. A presentare l'iniziativa, in piazza di Spagna con i primi alberi già arrivati, il presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, l'assessore all'Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, il presidente della commissione capitolina Ambiente, Andrea De Priamo, e il comandante provinciale del Corpo forestale dello Stato, Carlo Costantini.
«Siamo arrivati alla settima edizione di questa iniziativa- ha spiegato Benvenuti- che rappresenta una sensibilità ambientale che stiamo sviluppando. I cittadini attraverso il sito internet dell'Ama possono vedere dove sono dislocati i centri di raccolta e fare così un regalo all’ambiente». Il presidente di Ama ha ricordato poi che «gli alberi di Natale veri sono piu' ecocompatibili rispetto a quelli artificiali, invitiamo i cittadini a non lasciare gli alberi vicino ai cassonetti, ma a consegnarli all'Ama. Quando tra un anno o due verranno ripiantumati nella citta' di Roma o nelle scuole- ha concluso Benvenuti- realizzeremo delle lezioni di sensibilizzazione ed educazione ambientale tra le giovani generazioni».
Secondo Visconti «Ama ormai non e' solo un'azienda che si occupa di rifiuti, ma fa dell'educazione ambientale uno dei suoi punti cardine. Sappiamo che se si investe sulle giovani generazioni si possono avere cittadini modello». Un aspetto «importante per il futuro- ha ricordato l'assessore- perché con sempre meno risorse servono cittadini più consapevoli. Ama quindi deve sempre più specializzarsi sull'educazione ambientale e lanciare un messaggio positivo a cittadini e giovani».
AbetiPer quanto riguarda gli alberi finti, realizzati in materiale non riciclabile e quindi necessariamente smaltiti in discarica, l'Ama sottolinea che «non devono essere gettati nei cassonetti stradali, ma conferiti nei centri di raccolta aziendali o nelle postazioni mobili». La raccolta straordinaria di alberi di Natale, ha aggiunto De Priamo, «rientra in un complesso di iniziative che l'Ama e l'amministrazione stanno mettendo in campo seguendo il concetto delle buone pratiche ambientali». Secondo il presidente si tratta anche di «intensificare tutto cio' che porta alla riduzione dei rifiuti perché questa è una parola che spesso viene usata a sproposito: in questo caso gli alberi possono essere immessi di nuovo nel ciclo vegetativo o nella filiera del compostaggio».
Sul sito dell'Ama si trovano anche tutti i consigli per conservare al meglio l'albero di Natale, lontano per esempio da fonti di calore e non imbrattato con spray o appesantito da addobbi troppo voluminosi. Per quanto riguarda il trasporto ai centri di raccolta, per non danneggiare l'abete bisogna introdurlo in un sacco di plastica aperto anche alla base. «Queste piante- conclude Costantini- se sono state conservate in condizioni idonee possono essere recuperate. Quindi se durante le feste vengono curate seguendo i consigli riportati sul sito dell'Ama e del Corpo forestale dello Stato, avranno buone speranze di sopravvivenza».
In questo modo «potremo spiegare ai bambini che questi sono alberi che già hanno fatto gli alberi di Natale qualche anno prima e sono di nuovo pronti per farlo».
Per informazioni sui centri di raccolta degli alberi si può contattare anche il numero verde Ama 800.867.035 dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 17 e il venerdì dalle 8 alle 14, oppure visitare il sito www.amaroma.it.

Ultimo aggiornamento Martedì 10 Gennaio 2012 00:22

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito