il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Ambiente ::> Comitato No Turbogas: "Non svenderemo salute"

Comitato No Turbogas: "Non svenderemo salute"

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Sample ImageCOLLEFERRO - Il Comitato No Turbogas non molla, e dopo il primo flop del ricorso al Tribunale amministrativo regionale che non ha dato la sospensiva ai lavori della centrale al IV Chilometro, su sollecitazione dei residenti contrari al progetto,la mobilitazione  procede sempre più determinata e convinta, in attesa della sentenza di merito. La pronuncia dovrebbe arrivare tra non meno di sei mesi. Il Comitato No Turbogas  "vede incrementare progressivamente il numero dei cittadini disposti ad offrire il loro sostegno, proprio all’indomani della mancata sospensiva decisa dal TAR Lazio il 28 ottobre scorso" scrivono i promotori in una nota di fuoco.

" Quanto deciso dal TAR, infatti, sembra aver prodotto un benefico quanto inatteso effetto collaterale tra i cittadini tutto a vantaggio delle ragioni del Comitato e questo è già una vittoria. Il ricorso, che dalla prossima udienza entrerà nel merito della questione, ci vede decisi verso il nostro obiettivo: la tutela della salute. Non molleremo, ne metteremo in vendita i nostri diritti e se del caso li difenderemo sin davanti al Presidente della Repubblica. Siamo convinti che oltre alla drammatica crisi economica che ha aggredito tutti, nessun giudice vorrà aggiungere anche quella alla salute proprio qui, nella Valle dei Veleni.
L’entusiasmo crescente che si registra intorno a questa vertenza assume un significato particolare soprattutto   perché espressa in un sito dichiarato in emergenza ambientale ed in cui i residenti sembrano, finalmente, in grado di fronteggiare con pacifica fermezza, gli aggressori della loro salute. A rendere unica ed epocale quest’esperienza è il supporto dato al Comitato dalle Istituzioni Comunali e dai loro cittadini, un coinvolgimento allargato che non ha precedenti, grazie al quale    nulla sarà più come prima. L’entusiasmo, però, non ci distoglie dalle incombenze che ci aspettano, per venerdì 18 novembre alle ore 21,00 presso i locali sottostanti, la chiesa di San Bruno in Colleferro, è prevista una cena di sottoscrizione alla quale invitiamo tutti a aderire. I fondi raccolti serviranno a finanziare oltre l’eventuale ricorso al Presidente della Repubblica anche tutte le previste manifestazioni NO Turbogas.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Novembre 2011 13:10

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito