News de ilgiornalino.net http://www.ilgiornalino.net/ Sat, 15 Dec 2018 14:35:30 GMT FeedCreator 1.8.0-dev (info@mypapit.net) Trevi Nel Lazio-Filettino, Dal Lazio a l’Abruzzo sulle orme del lupo Appenninico http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8242-un-trekking-di-16-tappe-sulla-via-dei-lupi.html altTREVI NEL LAZIO, FILETTINO - La Via Dei Lupi, è il rinnovato progetto che permetteràdi ripercorrere le orme del Lupo Appenninico nel suo habitat naturale. Si tratta di un trekking di 16 tappe da Tivoli, a San Donato Val di Comino che passa anche per l’Abruzzo attraversando diverse catene montuose come i Monti Lucretili e i Monti Simbruini, parchi e riserve naturali. In territorio marsicano sono ben quattro le tappe de “La Via Dei Lupi”: da Trevi nel Lazio il percorso entra in Abruzzo raggiungendo nella tappa numero 8 il comune di Morino. Questa ottava tappa presenta una variante 8n che passa per Filettino. Da Morino si prosegue per Civita d’Antino, nona tappa, e da qui il percorso si snoda verso il Parco Nazionale d’Abruzzo fino a Pescasseroli (undicesima tappa), passando per Villavallelonga (decima tappa). Il progetto ha coinvolto tutte le Aree Protette attraversate dal trekking, i Volontari del Servizio Civile Nazionale che hanno fatto la loro esperienza presso i Parchi dei Monti Lucretili e dei Monti Simbruini, l’Associazione Escursinistica della FederTrek e il Dipartimento di Biologia dell’Evoluzione “Charles Darwin” dell’Università La Sapienza di Roma. La visione che ha ispirato la messa in piedi della “nuova” Via dei Lupi è stata la consapevolezza di voler agire su due binari paralleli: la valorizzazione e promozione dei territori attraversati dai circa 200 km della rinnovata versione di questo trekking di 16 Tappe e contemporaneamente raccontare, informare e diffondere la corretta conoscenza sul Lupo, il predatore per eccellenza dell’Appennino. Una duplice azione per attrarre il sempre benvenuto Turismo Lento e migliorare la Coesistenza tra l’Uomo ed il Lupo. Il tutto per permettere di godere di un armonia e di una bellezza, che si riscoprono solo camminando in una natura variegata e completa.

alt

 

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Mon, 03 Dec 2018 19:17:30 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8242-un-trekking-di-16-tappe-sulla-via-dei-lupi.html
Trevi Nel Lazio, Presentate al Maxxi di Roma il progetto artistico del Cammino di San Benedetto http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8241-grazioli-le-tre-opere-del-progetto-dellartista-laura-bianchini-saranno-collocate-nel-centro-di-trevi-.html altTREVI NEL LAZIO - L’esito del bando regionale “Arte sui Cammini”, iniziativa promossa dalla Regione Lazio al fine di realizzare ed installare opere d’arte contemporanea, opere di scultura, land art e street art, installazioni sonore e interattive lungo i quattro Cammini della Spiritualità presenti nel territorio regionale: la Via Francigena nel nord, dal confine con la Toscana a Roma; la Via Francigena nel sud, da Roma a Minturno e a Cassino, ai confini con la Campania e il Molise; il Cammino di Francesco, dall’Umbria a Roma attraverso la Valle Santa reatina e il Cammino di Benedetto, che attraversa il Lazio interno dal territorio di Leonessa a Montecassino; è stato presentato lo scorso 7 novembre presso la Sala Carlo Scarpa al MAXXI di Roma alla presenza del Presidente Regione Lazio Nicola Zingaretti con i 7 progetti vincitori. Nella classifica generale al terzo posto con un finanziamento di circa € 150 mila il Comune di Trevi Nel Lazio per il progetto legato al “Cammino di San Benedetto”. Da nord a sud, l’itinerario del Cammino di Benedetto attraversa il Lazio dal territorio di Leonessa in provincia di Rieti, fino a Montecassino e tocca diverse abbazie fondate dal santo e dai suoi discepoli. Una delle tappe più belle e suggestive del Cammino immergendosi nell’anima più segreta e antica del territorio laziale, fra piccoli borghi, campagne a boschi millenari, è senza dubbio quella da Trevi nel Lazio da cui si raggiunge poi Collepardo. Entro l’estate del 2019 saranno incastonate in tre diversi luoghi del centro storico di Trevi Nel Lazio, le tre diverse opere. La scelta dei siti è stata dettata dall'analisi della vita del borgo e dalle suggestioni dell'artista Laura Bianchini (compositrice), originaria di Trevi nel Lazio, in collaborazione con Licia Galizia (artista visiva). Il progetto è denominato “Via dei Canti”, sviluppato in tre opere scultoreo-musicali adattive: Foce, Aquiloni, Terra e Cielo. “Foce” è l’opera che verrà posta su una fontana già esistente e richiama le sorgenti naturali e la nascita dell’Aniene; “Aquiloni”, dal nome del vento locale che emette un suono peculiare, sarà appesa sul soffitto ligneo ad arco di una zona di passaggio, mentre “Terra e cielo”, situata nel punto più alto e panoramico del paese, alle spalle del Castello Caetani, sarà una sintesi tra la dura vita dei contadini di montagna e la levità del cielo. “Sono molto soddisfatto di questo importante risultato per il territorio –commenta il Sindaco Silvio Grazioli (nella foto in basso)- curato dal centro studi musicali presieduto da Laura Bianchini grande musicista originaria di Trevi Nel Lazio nota a livello internazionale, presentato in sinergia con delibera del Comune di Trevi Nel Lazio e del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini. Le tre opere realizzate saranno posizionati in tre punti di Trevi Nel Lazio, coinvolgendo l’intera comunità ed il suo territorio”.

 alt       alt

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Mon, 26 Nov 2018 14:41:47 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8241-grazioli-le-tre-opere-del-progetto-dellartista-laura-bianchini-saranno-collocate-nel-centro-di-trevi-.html
Trevi Nel Lazio,Inaugurato il cammino di San Pietro Eremita http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8240-grazioli-un-percorso-che-rende-piu-forte-il-legame-con-rocca-di-botte-toccando-tanti-paesi.html altTREVI NEL LAZIO - Percorrere un cammino toccando luoghi che hanno la loro importanza spirituale, aiuta a riflettere sull’importanza storico-religiosa di questi territori e sul ruolo svolto nel tempo per la conservazione dei valori. I motivi che portano ad intraprendere questi percorsi possono essere molteplici, a volte si parte per curiosità, per irrequietezza, per trovare delle risposte a delle domande, e perfino per trovare delle domande a cui rispondere. La spiritualità, la ricerca interiore, sono molto importanti e un cammino di pellegrinaggio religioso è un ambito ideale per accogliere questo tipo di esigenza. Nel pomeriggio di sabato a Trevi Nel Lazio, alla presenza del Sindaco Silvio Grazioli e del Primo Cittadino di Rocca di Botte Fernando Marzolini (nella foto in basso), dopo un periodo di studio al fine di tracciare una mappatura, è stata apposta una targa marmorea, che ufficialmente inaugura il cammino di San Pietro Eremita, patrono dei paesi di Trevi Nel Lazio e Rocca di Botte, un cammino che unisce queste due comunità nella devozione cristiana. “Questo progetto –ha sottolineato il Sindaco Silvio Grazioli- vuole valorizzare il percorso storico fatto da San Pietro Eremita, che attraversa i paesi del carsiolano, della Valle dell’Aniene, Rocca di Botte a Trevi Nel Lazio. Il progetto s’inserisce nella più larga valorizzazione dei cammini storico-religiosi, tesi ad implementare e risvegliare il sentimento religioso nei fedeli ed in genere alle persone che percorrono questi cammini. Il percorso parte da Rocca di Botte attraverserà tutti i paesi del carsiolano, scende poi nel Comune di Riofreddo, attraverserà quello di Oricola e poi da Arsoli, si percorrerà la Valle dell’Aniene e si giungerà infine a Trevi Nel Lazio. Da Trevi ci sarà un percorso di ritorno che coinvolgerà il Santuario della Santissima Trinità e le montagne di Campo Secco e della Pietra, arrivando a Rocca di Botte. In questo percorso saranno valorizzati anche i paesi che custodiscono alcune reliquie di San Pietro Eremita, e quindi nel particolare Guarcino, Alatri, Vico Nel Lazio, Fiuggi, Acuto ed Anagni. Il mio auspicio –conclude il Sindaco Grazioli- è che quest’iniziativa vada a risvegliare non soltanto l’interesse sulla vita e sulla storia di San Pietro Eremita, ma anche del territorio e della fede che da sempre alberga nella Valle dell’Aniene” . La prossima settimana il medesimo evento, verrà riproposto a Rocca di Botte, con l’inaugurazione della targa del cammino.    

alt         alt   alt

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Sun, 25 Nov 2018 17:12:31 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8240-grazioli-un-percorso-che-rende-piu-forte-il-legame-con-rocca-di-botte-toccando-tanti-paesi.html
Acuto, il «Sole in Classe», progetto educativo di Anter http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8239-acuto-il-lsole-in-classer-progetto-educativo-di-anter.html ACUTO - ANTER, Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili associazione no-profit, con la missione di diffondere la cultura della tutela ambientale e promuovere la conoscenza e lo sviluppo delle energie pulite prodotte da fonti rinnovabili, approda ad Acuto per TUTELARE IL DIRITTO AL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI. Grazie al Delegato Damiano Martucci, presente nel territorio, è stato possibile presentare il progetto educativo il Sole in Classe nella nelle tre classi della scuola secondaria di I Grado di Acuto appartenente all’ISTITUTO COMPRENSIVO FIUGGI-ACUTO  alla  presenza dell’Ambasciatrice Ing. Fabiola Silo la quale ci riferisce:
«Il nostro compito è offrire dei validi strumenti affinché gli studenti possano contribuire, attraverso gesti e comportamenti quotidiani, a diffondere uno stile di vita eco-compatibile, facendo nascere delle coscienze consapevoli sulle scelte future da fare, a differenza di tanti “grandi” che fanno poco per cambiare la situazione attuale», spiega Martucci.

ll Sole in Classe è un progetto formativo nato per diffondere la conoscenza e il corretto utilizzo delle energie rinnovabili tra i bambini e ragazzi di scuole primarie e secondarie di primo grado.
È un format educativo sviluppato per trasmettere alle giovani generazioni l’importanza di un atteggiamento quotidiano rispettoso dell’ambiente.
Attraverso un approccio ludico-didattico che fa uso di cartoni animati e filmati multimediali, Il Sole in Classe mostra le opportunità di creare ed utilizzare solo energia pulita prodotta da fonti alternative; inoltre, offre agli studenti spunti affinché possano contribuire, con comportamenti quotidiani, a diffondere uno stile di vita eco-sostenibile.
Le lezioni per Il Sole in Classe costituiscono altresì un’occasione per coinvolgere alunni ed insegnanti in attività didattiche di approfondimento, quali laboratori artistici, produzione di plastici, opere grafiche e componimenti in rima.
I migliori progetti delle scuole saranno premiati durante l’Anter Green Awards, l’evento annuale organizzato da ANTER, con una fornitura di energia elettrica prodotta al 100% da fonti rinnovabili; questo grazie alla sensibilità di NWG Energia, Main Sponsor dell’evento. Un ringraziamento SPECIALE va al Sindaco Augusto Agostini propenso fin da subito a promuovere tale tematiche e al referente del Progetto, Prof. Paolo Martucci  che per aver aderito al tale progetto conferiscono alla scuola  l’ attestato di “SCUOLA PER LE ENERGIE RINNOVABILI”.
Nata nel 2009, ANTER conta oggi oltre 270 mila associati su tutto il territorio nazionale, segno tangibile dell’interesse che questo argomento genera in Italia, non solo per gli aspetti ecologici, ma anche per le opportunità economiche e lavorative.
Anter sviluppa la sua missione tutelando e promuovendo le condizioni di sviluppo della green economy a livello istituzionale e coinvolgendo i cittadini in questo cambiamento tramite campagne di informazione e sensibilizzazione sulle opportunità economiche e ambientali generate dalla diffusione delle energie rinnovabili.


]]>
info@ilgiornalino.net (Comunicato ANTER) Thu, 22 Nov 2018 12:53:39 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8239-acuto-il-lsole-in-classer-progetto-educativo-di-anter.html
Acuto, ll comune di Acuto è ora Online! http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8238-presentazione-martedi-del-progetto-myacuto-piattaforma-integrata-sito-istituzionale-e-app-.html altACUTO - Martedì prossimo ( 27 Novembre) alle ore 17.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Acuto, verrà presentata la nuova piattaforma di comunicazione integrata, denominata “MyAcuto”. Il progetto include un sito e un’Applicazione mobile del Comune di Acuto, commissionato dall’Amministrazione Comunale e sviluppata da GaspariLab, ed è disponibile gratuitamente sull’Apple Store e Google Play (per pc e surface), e fa convergere in un solo dispositivo il flusso di informazioni istituzionali, turistiche, culturali e commerciali, sia in uscita verso la cittadinanza sia in entrata verso l’Amministrazione. “Un’importante innovazione per la promozione di Acuto –sottolinea il Sindaco Augusto Agostini- ma anche per una sempre maggiore trasparenza e informazione istituzionale oltre alla possibilità di comunicazione in tempo reale dei Cittadini con l’Amministrazione ed il Comune tramite il servizio Segnalazioni“. Iniziative ed attività del Comune, orari degli uffici, consigli comunali, avvisi e bandi di ogni genere; ma anche gli eventi organizzati o patrocinati dal Comune, le informazioni su edifici storici e religiosi, sulle attività commerciali e sui lavori pubblici. Il tutto in palmo di mano grazie a una App sviluppata in linguaggio nativo con Object-c e Java per poter essere utilizzata tanto su dispositivi iOS, Android e Windows. Oltre all’informazione in tempo reale, i cui dati salvati saranno disponibili anche quando lo smartphone non è connesso alla rete internet, cittadini e turisti potranno consultare agevolmente il Sito Comunale e/o utilizzare il codice QR per ogni informazione sul Paese. Interazione e inclusione digitale sono garantiti da un App che sarà aggiornata costantemente trasformando l’informazione istituzionale e l’offerta del territorio in un semplice e immediato touch. La presentazione vuole essere una occasione di conoscenza di questa importante innovazione per un suo utilizzo il più diffuso possibile da parte dei Cittadini.


]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Thu, 22 Nov 2018 12:11:27 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8238-presentazione-martedi-del-progetto-myacuto-piattaforma-integrata-sito-istituzionale-e-app-.html
Filettino, Bracconaggio ad alta quota nel Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8237-attivita-di-tutela-della-fauna-del-parco-dei-monti-simbruini.html altFILETTINO - A seguito di attività di indagini effettuate per il contrasto al fenomeno del bracconaggio, il personale Guardiaparco del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, a fine ottobre, ha fermato una persona intenta in attività venatoria all’interno del territorio dell’Area Protetta. I Guardiaparco, infatti, stavano effettuando uno specifico servizio anti bracconaggio nel territorio montano del comune di Filettino, a quote comprese tra i 1.600 e 2.100 m slm lungo il confine con la regione Abruzzo, quando hanno sorpreso e subito dopo fermato una persona munita di fucile da caccia e con cane al seguito che si muoveva nel territorio del Parco in attività venatoria. La persona, T.F. di 33 anni è risultata poi essere un residente in regione Abruzzo. L’area in cui sono avvenuti i fatti è a circa 2.000 m di quota ed è costituita da praterie di montagna caratterizzate anche dalla presenza della Coturnice (Alectoris graeca), una specie della famiglia dei Fasianidi che è oggetto di specifici progetti di studio e tutela da parte della Regione Lazio e del Parco Naturale dei Monti Simbruini. Il Parco dei Monti Simbruini è la più grande area protetta della regione Lazio ed ha caratteristiche tipiche dell’Appennino centrale con presenza di specie faunistiche anche di rilevanza Comunitaria. Alla persona, fermata in flagranza di reato, sono state sequestrate l’arma e le munizioni in suo possesso; successivamente si è provveduto ad effettuare la denuncia a piede libero alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone per attività venatoria, introduzione di arma da fuoco nonché disturbo della fauna selvatica in Area Protetta, attività queste espressamente vietate dalla normativa.


]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Thu, 22 Nov 2018 11:50:57 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8237-attivita-di-tutela-della-fauna-del-parco-dei-monti-simbruini.html
Acuto, Conclusa ad Acuto l'iniziativa dell'Accademia Kronos http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8236--bruni-in-meno-di-un-anno-abbiamo-dato-un-identita-a-4000-cani.html altACUTO - Con l’appuntamento di sabato (17 novembre) ad Acuto, si è chiusa la campagna 2018 di microchippatura gratuita che l’Accademia Kronos sezione provinciale di Frosinone in collaborazione con l’ASL veterinaria di Frosinone, e con il patrocinio della Regione Lazio, ha svolto sui 91 Comuni della Provincia. Durante la mattinata sono stati impiantati ad Acuto 62 microchip, presente anche il Sindaco Augusto Agostini, che ha apprezzato l’attività svolta dai membri dell’Accademia Kronos complimentandosi con il comandante Armando Bruni. “Credo che i numeri possono dire tanto –ha commentato il comandante Armando Bruni- la nostra campagna di microchippatura gratuita, svolta nel corso di questo anno 2018, ci ha permesso d’impiantare circa 4000 microchip , oggi grazie all’impegno dei volontari dell’Accademia Kronos , oltre ad adempiere a un obbligo di legge, siamo riusciti a dare un’identità a questi cani, riconoscendo la loro individualità e la loro dignità. Continueremo la nostra missione, che tra le tante iniziative messe in campo, include appunto la microchippatura, iniziando una nuova campagna per il prossimo anno. la microchippatura dei nostri amici a quattrozampe è un obbligo di legge dal 2004 e la sanzione per chi non lo applica varia dai 25 ai 150 euro. La chippatura è quindi l'unico modo per poter ritrovare e identificare un cane smarrito, ed è indispensabile se si vuole andare all'estero”.

alt



]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Sat, 17 Nov 2018 21:24:57 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8236--bruni-in-meno-di-un-anno-abbiamo-dato-un-identita-a-4000-cani.html
Trevi Nel Lazio, In fase di selezione i quaranta volontari per il servizio civile a Trevi Nel Lazio http://www.ilgiornalino.net/home/economia/8235-mari-qtrevi-nel-lazio-e-il-primo-comune-della-regione-un-successo-grazie-allimpegno-dellamministrazione-comunaleq.html altTREVI NEL LAZIO - Il progetto di Servizio Civile presentato a metà anno, dal Comune di Trevi Nel Lazio è stato valutato positivamente ed inserito nella graduatoria regionale e finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Ma c’è di più, visto che in questa progettualità sono stati coinvolti ben 40 giovani del posto tra i 18 ed i 28 anni, portando così il Comune di Trevi Nel Lazio a classificarsi come primo Comune della Regione Lazio, per numeri di volontari di servizio civile. Due sono i progetti presentati: “Ambiente e salute” ed “Il Patrimonio e la Memoria”, entrambi rappresentano un’opportunità per questi ragazzi, per riscoprire come le proprie attività e il proprio servizio generino valore e beneficio non solo per se stessi, ma anche per singoli individui o per la collettività intera. Tutto questo partecipando concretamente alla vita sociale e comunitaria, mettendo a disposizione i propri saperi, i propri talenti, le proprie energie e il proprio tempo, per finalità condivise e socialmente rilevanti. Durante la settimana si è svolta la selezione per il progetto “Il Patrimonio e la Memoria” che darà modo a 20 ragazzi di operare in ambito culturale e storico per la promozione del territorio di Trevi Nel Lazio. “Sono molto soddisfatta –ha sottolineato l’Assessore al Sociale Stefania Mari- il lavoro svolto è stato ampiamente premiato ottenendo il coinvolgimento di 40 giovani che svolgeranno attività di servizio civile in questi due progetti. Nel particolare quest’ultimo legato all’aspetto storico culturale, ha come obiettivo generale quello di contribuire a potenziare e migliorare i servizi offerti in ambito museale della Regione Lazio in particolare nella zona di Trevi nel Lazio, attraverso la creazione di una rete museale regionale funzionante, ed alla realizzazione di un archivio del patrimonio posseduto, che possa rendere fruibile al pubblico ed agli esperti del settore il patrimonio storico locale della Regione Lazio. Specificatamente si potenzieranno le attività di catalogazione, di conservazione e valorizzazione dell’ingente patrimonio posseduto. Per i nostri volontari vi saranno come benefici l'esperienza lavorativa utile e fruttuosa per fini lavorativi oltre che di crescita personale. Saranno aumentate lo sviluppo e la capacità di comunicazione, le relazioni, l'interazione, il lavorare in gruppo, il lavorare in autonomia, in condivisione apprendendo specifiche competenze e valorizzando le capacità di partecipazione civica e di impegno sociale”. I giovani selezionati saranno impegnati nei due progetti per dodici mesi riceveranno un assegno mensile di 433,80 euro, ed anche questo rappresenta un aspetto importante considerando l’attuale situazione di stallo lavorativa che si vive sul territorio nazionale, in questo modo i giovani faranno esperienza investendo le proprie capacità per il loro territorio, conoscendolo allo stesso tempo meglio, apprezzandolo di più ed amandolo di più , ed anche quest’ultimi rappresentano un importante successo dell’Amministrazione del Sindaco Silvio Grazioli.

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Sat, 17 Nov 2018 09:35:04 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/economia/8235-mari-qtrevi-nel-lazio-e-il-primo-comune-della-regione-un-successo-grazie-allimpegno-dellamministrazione-comunaleq.html
Filettino, Tanta incertezza sull'apertura degli impianti di Campo Staffi http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8234-la-minoranza-dellex-sindaco-paolo-de-meis-critica-linerzia-dellattuale-amministrazione-comunale.html

altFILETTINO - Dopo un grande rilancio che lo scorso anno ha visto protagonista la stazione sciistica di Campo Staffi, grazie all’intenso e costruttivo lavoro dell’Amministrazione Comunale di Filettino guidata dall’ex Sindaco Paolo De Meis, oggi al contrario secondo l’attenta analisi del gruppo di minoranza “Naturalmente Filettino “ guidato da De Meis si sta assistendo al declino totale di Campo Staffi a causa dell’inerzia dell’attuale Amministrazione del Sindaco Gianni Taurisano.Siamo arrivati alla metà di Novembre –si legge nella nota della minoranza- e di Campo Staffi non abbiamo ancora nessuna notizia. L’unica cosa certa è che l’amministrazione comunale ha la disponibilità degli impianti dai primi di luglio e da allora sono passati quasi cinque mesi; tempo sufficiente a fare qualunque cosa avessero voluto. Peccato che da luglio ad oggi non si sia mossa una paglia! Si muovono repentinamente invece le lingue. Quanta fatica sprecata a chiacchierare senza interessarsi dell’attività economica principale per Filettino. Vengono messe, artatamente in giro, voci false e denigratorie che hanno la finalità di giustificare la propria incapacità a governare il paese. In particolare che la minoranza non avrebbe lasciato soldi per Campo Staffi e che si starebbe opponendo alla sua riapertura. Si continua sulla stessa falsariga ; “se non riusciamo a fare le cose, la colpa è degli altri”. Ribadiamo che chi governa ha tutti i poteri per attuare il suo programma, se esiste. Non vanno cercati colpevoli e alibi, le situazioni vanno gestite. Il bilancio va gestito con le adeguate variazioni che servono ad attuare quanto si programma. Ma è chiaro che se non c’è idea di quello che si vuole fare tutto diventa davvero difficile. A novembre ancora stanno facendo valutazioni e ricognizioni; ad oggi, tra i se e i ma, non si capisce se il tapis-roulant sarà un impianto che servirà per la riapertura di Campo Staffi, visto che non esiste nessun impegno di spesa che lo confermi per la prossima stagione. Ad oggi è ancora lì, privo di qualsiasi manutenzione e con il rischio che la SunKids, proprietaria dell’impianto, lo porti via da un momento all’altro. Vogliamo parlare della fune del Ceraso? Dicono da mesi che l’intervento di impalmatura effettuato l’anno scorso, non sia stato fatto secondo i criteri. Ammesso e non concesso, perché gli uffici competenti non hanno prodotto ancora alcun atto formale per contestare alla ditta esecutrice il lavoro svolto? Vogliamo aggiungere che gli impianti devono eseguire la manutenzione quinquennale ed ancora non se ne vede traccia? Tutto questo è compito della maggioranza, LA MINORANZA NON HA ALCUN POTERE DECISIONALE. La minoranza e lo diciamo CHIARAMENTE vuole che Campo Staffi apra, dire il contrario sarebbe pura follia. Vorrebbe dire gettare nel secchio tutto il lavoro svolto negli anni precedenti; vorrebbe dire essere masochisti se non suicidi; vorrebbe dire mettere a repentaglio la serenità economica di molte famiglie e molti giovani. La minoranza può e deve controllare che tutto venga svolto secondo le leggi ed i Regolamenti, che sono i fondamenti di un paese civile, ed agire di conseguenza se questo non avviene. State sereni! Altro dato fondamentale che ci fa preoccupare per il futuro di Campo Staffi e che denota mancanza di qualsiasi cognizione amministrativa è che nonostante l’amministrazione abbia pubblicato una manifestazione di interesse per la gestione di Campo Staffi, a cui ha risposto una ditta, dopo un mese e mezzo nessuno ha provveduto ad espletare la gara. Abbiamo assistito alla prevendita degli skipass, gestita dalla scuola sci, senza atto di indirizzo alcuno da parte del Comune per quanto concerne il costo degli abbonamenti ed eseguita da persone estranee alla scuola; ad una proroga della prevendita decisa con un comunicato facebook, anche questa senza atto di indirizzo alcuno. Le ricevute di pagamento degli acconti –conclude la nota della minoranza- vengono consegnate senza timbro, senza intestazione e con firme illeggibili, quale garanzia hanno gli utenti che hanno consegnato soldi liquidi a persone non autorizzate, senza alcuna tracciabilità?”

 

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Sun, 11 Nov 2018 17:32:48 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8234-la-minoranza-dellex-sindaco-paolo-de-meis-critica-linerzia-dellattuale-amministrazione-comunale.html
Trevi Nel Lazio, L'Amministrazione Comunale accoglie le richieste dei genitori, la ditta punta all'interesse economico http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8233-grazioli-qse-lunedi-non-firmera-il-contratto-affideremo-direttamente-lincarico-ad-altra-dittaq.html altTREVI NEL LAZIO - Il Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, è intervenuto in questi giorni al fine di smorzare le sterili critiche che alimentano la situazione legata alla mancata partenze della mensa scolastica presso il plesso cittadino. All’inizio del mese di ottobre, l’amministrazione Comunale di Trevi Nel Lazio, da sempre attenta e vicina alle necessità della popolazione anche in occasione dell’erogazione dei pasti scolastici, è stata sensibile alle richieste dei genitori degli studenti, che hanno espresso interesse affinchè a gestire la preparazione ed erogazione del servizio mensa fosse una ditta di Trevi. Per problemi legati alla gara degli appalti, cioè alla turnazione delle cooperative, si è dovuta adottare una procedura che necessariamente ha richiesto più tempo, pari a più di 20 giorni, all’esito di questa procedura l’unica ditta di Trevi nel Lazio che si è presentata ha fatto però una proposta superiore di un euro rispetto alla basa di asta che era di € 4,71 a pasto. Al di là di questo, essendo l’unica ditta che ha risposto alla gara, l’Amministrazione Comunale ha comunque concesso alla stessa la possibilità di firmare il contratto alla cifra della base d’asta, ma la stessa è rimasta sulla sua posizione non accettando quella cifra. “Lunedì (12 novembre) è il termine ultimo perché la ditta interessata firmi il contratto –sottolinea il Sindaco Grazioli- se lunedì non firmerà, lo stesso lunedì faremo l’affidamento diretto ad un’altra ditta, che ovviamente non sarà di Trevi. Quest’Amministrazione ha mostrato cercato di venire incontro alla richiesta dei genitori, purtroppo dispiace notare come la ditta di Trevi che riscuoteva la fiducia delle mamme, che riscuoteva la fiducia dell’Amministrazione, non l’ha ricambiata. Non possiamo ora permettere che a pagarne le conseguenze siano i nostri studenti, pertanto lunedì con questa o un’altra ditta di affiderà il servizio mensa scolastica”.

 

 

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Fri, 09 Nov 2018 18:31:42 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8233-grazioli-qse-lunedi-non-firmera-il-contratto-affideremo-direttamente-lincarico-ad-altra-dittaq.html