News de ilgiornalino.net http://www.ilgiornalino.net/ Wed, 20 Feb 2019 01:40:34 GMT FeedCreator 1.8.0-dev (info@mypapit.net) Fiuggi, un nuovo tipo di imballaggio destinato ai consumatori del mercato fuori casa http://www.ilgiornalino.net/home/economia/8251-baccarini-il-nuovo-progetto-potrebbe-valere-oltre-30-milioni-di-bottiglie-aggiuntive.html FIUGGI - Nel corso dell’ultima seduta del consiglio di amministrazione di ATF (Acqua e Terme Fiuggi Spa), del 30 gennaio scorso, il nuovo management ha presentato un importante innovazione che potrebbe rivoluzionare il mercato delle acque minerali. Con la partnership di una delle più grandi multinazionali del settore packaging si sta infatti sviluppando un nuovo tipo di imballaggio dedicato ai consumatori del mercato fuori casa. Nelle stime iniziali il nuovo progetto potrebbe valere oltre 30 milioni di bottiglie aggiuntive. "Il progetto partito da un’idea, già condivisa con il sottoscritto dal direttore generale Mirco Gabbin -afferma il Sindaco Alioska Baccarini (nella foto) - è una delle tante notizie che fanno ben sperare nella riuscita del piano di risanamento dell’azienda, studiato e posto in essere dalla attuale amministrazione. Restiamo in attesa della positiva risoluzione della nota vicenda giudiziaria, con la convinzione del definitivo rilancio del Brand Fiuggi e del nostro territorio, che pur caratterizza il marchio Fiuggi".

 alt

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Sat, 02 Feb 2019 14:32:30 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/economia/8251-baccarini-il-nuovo-progetto-potrebbe-valere-oltre-30-milioni-di-bottiglie-aggiuntive.html
Filettino, No della maggioranza alla liquidazione del Consorzio di Campo Staffi http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8250-per-lopposizione-significa-dissesto-finanziario-ed-e-un-no-allo-sviluppo-e-al-rilancio-di-filettino.html alt FILETTINO - I Consiglieri Comunali di minoranza del Comune di Filettino Paolo De Meis, Alessia Pomponi e Salvatore Nardecchia, hanno richiesto ed ottenuto lo scorso sabato (19 gennaio) una seduta consiliare per parlare di un argomento importantissimo per la popolazione. “Finalmente, dopo il lungo e articolato lavoro svolto nei 5 anni precedenti –afferma l’ex Sindaco Paolo De Meis (nella foto)- c’era la possibilità di liquidare il consorzio Campo Staffi e acquisire al patrimonio dell’Ente tutti gli impianti sciistici e le proprietà del consorzio, ma l’attuale maggioranza in modo impulsivo e sprovveduto ha rifiutato di firmare un accordo sicuramente favorevole per il comune di Filettino. La storia riguarda il Consorzio di Campo Staffi e il famigerato “Ponte delle Tartare”; un ponte che doveva essere costruito nel territorio del Comune di Trevi Nel Lazio e sostituire il vecchio ponte Romano che ancora oggi consente il passaggio sul fiume Aniene. Nel luglio del 2013, essendosi insediata da un mese la mia amministrazione –continua De Meis-, ci siamo visti recapitare una cartella Equitalia, che non è mai un evento che porta serenità, e abbiamo capito che ci sarebbe stato molto da lavorare per risolvere il problema. Infatti con determinazione della regione Lazio n° A 11173 del 05/11/2012 veniva eseguito il recupero delle somme derivanti dal finanziamento regionale di cui sopra, attraverso Equitalia, soldi che la Regione Lazio richiedeva al Consorzio Campo Staffi per non aver rendicontato le somme erogate per la costruzione del Ponte delle Tartare e che venivano redistribuite, come debito, tra tutti gli enti che facevano parte del Consorzio. Il Comune di Filettino, quindi, in qualità di ente facente parte del Consorzio di Campo Staffi, riceveva una cartella equitalia, iscritta al ruolo al numero 2013/002348 per un importo di euro 796.025,63 che con gli interessi maturati all’epoca raggiungeva un totale da pagare di 821.507,59 euro. Il Consorzio di Campo Staffi, nato per gestire gli impianti sciistici, era costituito dalla Provincia di Frosinone, dal Parco dei Monti Simbruini, dalla Comunità Montana dei Monti Ernici e dal Comune di Filettino; tutti enti che venivano chiamati a rispondere delle somme come componenti e fondatori del Consorzio. Al Consorzio era stato concesso un finanziamento ex art. 28 TAB “A” L.R. del 27/02/2004 n° 3 per completare un ponte sul fiume Aniene sito nel territorio del Comune di Trevi nel Lazio, detto “Ponte delle Tartare”; Il Ponte delle Tartare però non è stato mai completato a causa della mancanza delle autorizzazioni necessarie da parte degli enti sovracomunali preposti; In data 25/07/2013 l’assemblea del Consorzio di Campo Staffi, con propri verbali, n° 1,2,3,4, prese atto che la provincia di Frosinone, il Parco Regionale dei Monti Simbruini e la XII Comunità Montana degli Ernici , avevano deliberato il recesso dal Consorzio e che quindi l’unico Ente rimasto nel Consorzio era il Comune di Filettino. La mia amministrazione ha messo in liquidazione il Consorzio in base agli obblighi imposti dalla Finanziaria per il 2010 che ha previsto la soppressione dei consorzi di funzioni fra enti locali. Dopo aver messo in liquidazione il Consorzio, insieme al liquidatore abbiamo cercato in tutti i modi di risolvere la questione con la Regione Lazio, infatti la presenza di un debito così rilevante bloccava la liquidazione ed impediva che venisse applicata una norma dello statuto del consorzio stesso che prevedeva che tutti i beni andassero nella proprietà del Comune di Filettino. Dal 2013 fino al 2018, il Comune di Filettino e il liquidatore del Consorzio si sono fatti parte attiva nella problematica e si sono susseguiti numerosi incontri sia con gli enti che costituivano il Consorzio di Campo staffi e che pur essendo usciti dal Consorzio stesso, erano tenuti in solido a partecipare alla restituzione della somma richiesta dalla Regione, sia con la Regione Lazio stessa al fine di trovare una legittima soluzione politica e amministrativo- contabile per la restituzione delle somme richieste. Nel febbraio 2018, dopo un ennesimo incontro, tenuto presso la Regione Lazio, alla presenza dei rappresentanti di tutti gli enti coinvolti, si è addivenuto ad un accordo transattivo per risolvere la problematica che prevedeva il ritiro della cartella esattoriale senza pagamento dell’aggio ad equitalia e l’impegno da parte degli enti a restituire la somma richiesta, pari a quella messa a ruolo, in 20 anni e a un tasso dello 0.3 % annuo. Il 3 Dicembre 2019, il Parco dei Monti Simbruini, per conto anche della Regione Lazio, ha inviato una lettera nella quale sono descritte le condizioni dell’accordo transattivo e dove si chiede di stabilire una data per la firma dell’accordo; Il giorno successivo, il 4 dicembre in modo impulsivo e senza nessuna conoscenza della problematica, il Comune di Filettino a firma del Sindaco sig. Gianni Taurisano, comunica che il Comune di Filettino non intende firmare l’accordo transattivo, adducendo scuse inesistenti. La mancata firma dell’accordo –sottolinea De Meis- di cui sopra, genererà la richiesta di interessi maturati e maturandi dalla data di emissione della cartella ed Equitalia richiederà il proprio corrispettivo per la cartella esattoriale. Facendo seguito a questo, il liquidatore del Consorzio di Campo Staffi, metterà in atto le procedure per recuperare le somme dagli Enti che facevano parte del Consorzio stesso. La richiesta di tali somme per il comune di Filettino sarebbe di 202.000 euro circa per la sorte capitale, a cui dovranno essere aggiunti, vista la mancata firma dell’accordo transattivo, gli interessi maturati e maturandi dal 2013 oltre al corrispettivo per equitalia. Abbiamo convocato un Consiglio Comunale, che si è tenuto in data 19 gennaio 2019, per parlare con chiarezza ai cittadini, anche alla presenza del liquidatore del Consorzio, in quanto le somme che saranno richieste in unica soluzione, porteranno il comune di Filettino a gravi problematiche finanziarie ed anche al dissesto economico con innalzamento di tutte le tasse all’aliquota massima e quindi a un danno economico enorme per i Filettinesi che dovranno coprire il debito causato dall’incapacità gestionale di questa amministrazione. Fermo restando che saranno le autorità competenti ad individuare le eventuali responsabilità penali, contabili ed amministrative per quanto è accaduto nella gestione del finanziamento per la costruzione del Ponte delle tartare. Con la firma dell’accordo transattivo si sarebbe potuto procedere alla definitiva liquidazione del Consorzio e a norma di Statuto del Consorzio stesso tutti i beni, tra cui gli impianti di campo Staffi, sarebbero andati nella proprietà dell’unico ente rimasto e quindi nella proprietà del Comune di Filettino. In definitiva se si fosse firmato l’accordo con la Regione Lazio il comune di Filettino avrebbe pagato una somma di circa 10.000 euro l’anno per 20 anni al tasso dello 0,3 per cento e senza pagare il corrispettivo per Equitalia, in questo caso invece sarà costretto a pagare, in una unica soluzione oltre 300.000, euro che porteranno il Comune al dissesto finanziario”.

 

 

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Wed, 23 Jan 2019 06:37:56 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8250-per-lopposizione-significa-dissesto-finanziario-ed-e-un-no-allo-sviluppo-e-al-rilancio-di-filettino.html
Piglio, L'ultima opera di Suor Maria Elisabetta Patrizi http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8249-felli-un-opera-importante-per-comprendere-meglio-la-conoscenza-sulla-sacra-sindone.html altPIGLIO - Domani (sabato 5 gennaio) alle ore 10.30, presso la sala consiliare del Comune di Piglio, sarà presentata l’ultima opera di Suor Maria Elisabetta Patrizi " ... De Sindone. Nova ed vetera...". Si tratta di libro che ripercorre nel tempo e nello spazio la vicenda della Sacra Sindone riproponendo tutte le discussioni che per secoli hanno interessato gli scienziati, credenti e non credenti. L'autrice, tra le numerose attività svolte, è cofondatrice insieme a Mons. Giulio Ricci, del "Centro Romano di Sindonologia" nel 1976, ed ha voluto riprendere in mano gli studi sulla Sindone poiché, avendo notato una certa confusione e talvolta anche superficialità in alcuni di essi, ha deciso di offrire ai lettori un compendio storico e scientifico, nonché una raccolta di contenuti inediti sull'argomento. “Siamo molto onorati –ha commentato il Sindaco di Piglio Mario Felli- che Suor Maria Elisabetta Patrizi, che già ha presentato altre opere importanti qui a Piglio come “La Presenza Viva di Santa Rita” e soprattutto quello dedicato a Padre Quirico Pignalberi nell’anno della sua elevazione a “Venerabile”. Oggi illustra un tema arduo quello della Sacra Sindone, che sin dalla sua comparsa nella storia fino a noi, è stata oggetto di una travagliata esistenza, segnata da comprensibili silenzi ed incomprensibili rifiuti, un modo forse di proteggerla ed in parte anche dovuti dalla strana ed illegibile natura dell’impronta. Suor Maria Elisabetta Patrizi, ha fondato insieme ad un luminare della Sacra Sindone Mons. Giulio Ricci il Centro Romano di Sindologia, ed oggi attraverso criteri chiari ed un lavoro attento e minuzioso che da sempre si distingue nello stile di scrittura dell’autrice, ha ripercorso i momenti più importanti che hanno delineato la conoscenza che oggi abbiamo sulla Sacra Sindone. Ritengo sia un appuntamento importante ed unico al quale invito tutta la cittadinanza a partecipare”.

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Fri, 04 Jan 2019 09:39:43 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8249-felli-un-opera-importante-per-comprendere-meglio-la-conoscenza-sulla-sacra-sindone.html
Filettino, Rischio dissesto per il Comune di Filettino http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8248-de-meis-qla-mancata-firma-dellaccordo-transattivo-determinerebbe-una-crisi-economica-per-filettinoq.html alt   FILETTINO - Lo scorso 27 dicembre, il gruppo di minoranza di Filettino “Naturalmente Insieme per Filettino “guidato dall’ex Sindaco Paolo De Meis (nella foto), ha richiesto la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario, su una tematica importante per il benessere di Filettino e della sua comunità che potrebbe portare se non affrontata al dissesto finanziario del paese. La questione riguarda lo scioglimento del Consorzio per Campo Staffi (ente di cui faceva parte il Comune di Filettino, con la XII Comunità Montana, il Parco Regionale dei Monti Simbruini e La Provincia di Frosinone, nato che con diversi obiettivi tra cui completare il ponte delle Tartare sul fiume Aniene opera mai realizzata, per la quale il Consorzio ricevette un corposo finanziamento). Nel luglio del 2013 venne recapitata al Comune di Filettino (in quanto unico ente del Consorzio avendolo gli altri abbandonato), una cartella esattoriale per un importo di circa € 800 mila legata appunto a quel recupero del finanziamento del ponte. Successivamente il Consorzio venne messo in liquidazione. Dal 2013 al 2018 il Comune di Filettino ed il liquidatore del Consorzio si sono fatti parte attiva nella problematica e si sono susseguiti numerosi incontri, sia con gli Enti che costituivano il Consorzio di Campo Staffi (che pur essendone usciti erano tenuti in solido a partecipare alla restituzione della somma richiesta dalla Regione Lazio) sia con la Regione Lazio al fine di trovare una soluzione politico e amministrativa-contabile per la restituzione della somma richiesta. Solo nel febbraio del 2018, in un incontro presso la Regione Lazio, alla presenza di tutti gli Enti coinvolti, si giunse ad un accordo transattivo che prevedeva il ritiro della cartella esattoriale e l’impegno da parte degli Enti a restituire la somma richiesta, pari a quella messa a ruolo, in 20 anni ed a un tasso dello 0,3% annuo. Con una lettera ora il Sindaco di Filettino Gianni Taurisano, comunica che il Comune di Filettino non intende firmare l’accordo transattivo. “La mancata firma dell’accordo -affermano i consiglieri di minoranza- potrebbe generare la richiesta d’interessi maturati e maturandi dalla data di emissione della cartella e che Equitalia potrebbe richiedere il proprio corrispettivo per le cartelle esattoriale. La richiesta di tali somme per il Comune di Filettino sarebbe di oltre € 20 mila, a cui andrebbero aggiunti in caso di mancata firma dell’accordo transattivo, anche gli interessi maturati e maturandi dal 2013 oltre al corrispettivo di Equitalia, tali somme richieste in un’unica soluzione potrebbero portare il Comune di Filettino a gravi problematiche finanziarie ed anche al dissesto finanziario. Con la firma dell’accordo transattivo si potrà procedere alla definitiva liquidazione del Consorzio e che a norma di statuto del Consorzio stesso, tutti i beni, tra cui gli impianti di Campo Staffi andrebbero nella proprietà dell’unico Ente rimasto e quindi nella proprietà del Comune di Filettino”. “Ci preme sottolineare –conclude il consigliere Paolo De Meis- che ci saremmo aspettati un consiglio comunale proposto dalla maggioranza, per un argomento così rilevante per la comunità anziché una lettera da solista del sindaco (che in campagna elettorale diceva che tutto andrebbe condiviso con la cittadinanza ed invece non condivide neanche con i suoi a quanto pare). Un altro importante risvolto va evidenziato, cosa che il sindaco omette di dire, che una volta liquidato il consorzio, tutte le proprietà ad esso afferenti *Dunque impianti, immobili ecc*, andrebbero nella disponibilità dell'unico ente rimasto... Dunque il COMUNE DI FILETTINO. DUNQUE I FILETTINESI. DUNQUE CAMPO STAFFI POTREBBE FINALMENTE VEDERE UNA GESTIONE A LUNGO TERMINE CHE CONSENTIREBBE DI FARE INVESTIMENTI. VI FAREMO SAPERE QUANDO SARÀ CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE DA NOI RICHIESTO”.

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Mon, 31 Dec 2018 17:13:42 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cronaca/8248-de-meis-qla-mancata-firma-dellaccordo-transattivo-determinerebbe-una-crisi-economica-per-filettinoq.html
Piglio, Un nuovo servizio a disposizione dei cittadini http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8247-felli-con-la-nuova-app-junker-la-prestazione-di-raccolta-rifiuti-diventa-piu-fruibile.html altPIGLIO - Per facilitare la vita ai cittadini, il Comune di Piglio, ha adottato e messo a disposizione Junker”, una App che riconosce con un solo clic ciò che si sta gettando e la modalità da usare. “E’ un servizio utile ed importante –sottolinea il Sindaco Mario Felli (nella foto)- facile da usare, basta scansionare il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, Junker lo riconosce grazie ad un database interno di oltre un milione di prodotti e ne indica la scomposizione nelle materie prime ed i bidoni a cui sono destinati. Il database viene aggiornato quotidianamente anche grazie al contributo degli utenti, se il prodotto scansionato non viene riconosciuto, l’utente può trasmettere all’App la foto del prodotto e ricevere la risposta in tempo reale, mentre la referenza viene aggiunta a quelle esistenti. Uno strumento innovativo perfettamente in linea con la filosofia delle smart cities”. Soddisfatto anche l’Assessore Mauro Federici che ha seguito l’iter dell’adozione dell’App. “Junker è a disposizione gratuitamente per tutti –commenta l’Assessore Federici- ed offre la possibilità al Comune di comunicarci molte altre informazioni, come l’ubicazione dei punti di raccolta, percorsi, calendari del porta a porta, indicazioni per i rifiuti speciali, segnalazione degrado ecc., in tal modo si previene anche il rischio di sanzioni indesiderate. Junker è una APP, unica in Italia ed in Europa, che ha riscosso un notevole successo diffondendosi rapidamente in tutto il nord-est d’Italia perché offre un servizio rapido, di facile utilizzo, accurato e completo, aperto ai contributi degli utenti”.

 

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Mon, 31 Dec 2018 14:15:17 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8247-felli-con-la-nuova-app-junker-la-prestazione-di-raccolta-rifiuti-diventa-piu-fruibile.html
Frosinone, Conferimento alle toghe d'oro della Provincia di Frosinone http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8246-augurio-del-sindaco-silvio-grazioli-agli-avvocati-candido-giansanti-e-pasquale-germano.html alt FROSINONE - Con l'occasione dello scambio degli auguri di Natale, si è svolta la manifestazione promossa dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Frosinone nel solco della valorizzazione della funzione sociale dell’Avvocato, che tende ad unire, non solo idealmente, la tradizione dell’Avvocatura del frusinate con le nuove generazioni di avvocati, Sono state assegnate le “Toghe d’Oro” agli avvocati che hanno maturato i 50 anni di iscrizione all’Albo. Traguardo raggiunto quest’anno anche dall'avv. Candido Giansanti (già professore ed alto dirigente dell'ANAS, impegnato negli anni settanta, anche come presidente di società sportive) e dall’avv. Germano Pasquale (già presidente dei giuristi cattolici di Frosinone e Latina, assessore del comune di Alatri dove per oltre 20 anni ha svolto l'attività amministrativa, amministratore della ASL e dell'ospedale di Alatri) . Un augurio speciale alle due toghe d’oro, è stato espresso dal Sindaco di Trevi Nel Lazio l’avv. Silvio Grazioli (nella foto in basso tra le due toghe d'oro). “Un’occasione di festa importante -ha sottolineato l'avv. Grazioli- per festeggiare gli avvocati che hanno compiuto 50 anni di professione con onore e con prestigio, come appunto gli avv. Giansanti e Pasquale ai quali molti di noi si sono ispirati non solo per le loro capacità lavorative, ma perché hanno rappresentato anche un esempio da seguire nella vita di ogni giorno, pronti ad offrire sempre il proprio apporto nel far gestire al meglio la giustizia”.

alt

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Thu, 27 Dec 2018 08:34:16 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8246-augurio-del-sindaco-silvio-grazioli-agli-avvocati-candido-giansanti-e-pasquale-germano.html
Sabato il Premio Nazionale Cronache del Mistero http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8244-al-castello-caetani-la-quinta-edizione-del-prestigioso-evento.html altTREVI NEL LAZIO - Giunto alla 5^ Edizione, il Premio Nazionale Cronache del Mistero 2018, è diventato un appuntamento annuale attesissimo da tutti gli appassionati del mistero, e sabato prossimo grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale e in particolare con il Sindaco Silvio Grazioli, si svolgerà nella maestosa cornice del Castello Caetani di Trevi nel Lazio. L’evento sarà coordinato dal suo ideatore, lo scrittore e ricercatore storico Giancarlo Pavat. Interessanti saranno gli interventi, le interviste ed i dibattiti all’interno dell’evento del Premio Nazionale Cronache del Mistero con la presenza di eccezionali ospiti tra cui: il prof. Giuseppe Fort, friulano, archeologo medievista e docente universitario a Roma, esperto di livello mondiale della storia dell'Ordine dei Templari; la dott.ssa Chiara Dainella , di Roma, scrittrice, autrice di un libro sull'Esoterismo di Dante e giornalista presso un importante quotidiano nazionale; il prof. Teodoro Brescia, pugliese, scrittore, esperto di simbologie e docente universitario a Bari; l'ingegnere Giulio Coluzzi, che lavora nella Guiana francese per una nota agenzia spaziale; l'architetto Giancarlo Marovelli di Lucca, scrittore e uno dei massimi esperti italiani di simbolismi; e tanti altri. “Sarà un’edizione ricca di momenti suggestivi –ha sottolineato il Sindaco Silvio Grazioli- in una esclusiva location come il nostro Castello, protagonisti d’importanti fasi storiche. Verranno affrontati argomenti di archeologia, Templari, simbologie misteriose, energie misteriose, paranormali; che affascineranno di sicuro tutti”.


]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Thu, 20 Dec 2018 06:56:23 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8244-al-castello-caetani-la-quinta-edizione-del-prestigioso-evento.html
Piglio, Premiati all'Ecoforum Lazio i comuni ricicloni http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8243--felli-un-riconoscimento-che-premia-tutta-la-cittadinanza.html alt  PIGLIO - Si è svolta oggi a Roma, con il contributo della Regione Lazio, la seconda edizione dell’Ecoforum di Legambiente Lazio, durante il quale sono stati premiati i Comuni Ricicloni, cioè quelli che hanno superato il 65% di raccolta differenziata, su base dati del catasto rifiuti ISPRA e con cifre relative al conferimento del 2017. Nella Provincia di Frosinone il Comune che ha ottenuto due attestati di riconoscimento, che è diventato un esempio di gestione della raccolta differenziata raggiungendo il 70,10% è stato il Comune di Piglio, rappresentato per l’occasione dal Sindaco Mario Felli (intervenuto nelle foto in basso per la premiazione). “Con grande soddisfazione ricevo a nome della comunità di Piglio questi attestati di merito –ha commentato nel suo intervento il Sindaco Felli- che sono il risultato di un grande senso civico che la cittadinanza di Piglio continua a dimostrare nel rispetto dell’ambiente. Sono riconoscimenti che condivido con piacere con tutti i membri della macchina amministrativa, con tutti i cittadini di Piglio, che attraverso le nostre attività di comunicazione, hanno ben compreso quanto sia importante per una comunità, un territorio seguire le buone pratiche per la raccolta differenziata, e di certo abbiamo oggi uno stimolo a fare ancora di più, nel raggiungere obiettivi ancora più alti”.  “Oggi più di novanta Comuni hanno raggiunto l’obiettivo di raccolta differenziata: a tutti loro, e a quelli che si stanno impegnando per arrivarci, va il nostro premio e il nostro ringraziamento – ha dichiarato Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – perché con questi risultati la Regione sale ancora in percentuale di raccolta differenziata e, per la prima volta da quindici anni, vede scendere, a meno di tre milioni, le tonnellate totali di rifiuti prodotti. Ci sono tanti piccoli Comuni, che rappresentano il motore di questo miglioramento, ma anche grandi e popolose città che sono state in grado di migliorarsi e dimostrano che si può far bene anche in contesti urbani complessi e antropizzati: un segnale chiaro per Roma, dove da due anni non aumenta in modo importante la percentuale di differenziata”. Tra gli altri hanno partecipato all’ Ecoforum, Massimiliano Valeriani, assessore Regionale, Cristiana Avenali responsabile dell’ufficio di scopo per i piccoli comuni e contratti di fiumi della Regione Lazio, Pinuccia Montanari, assessore all’ambiente di Roma. “Comuni Ricicloni di Legambiente rappresenta una preziosa iniziativa per sensibilizzare istituzioni e cittadini sul valore della raccolta differenziata –ha dichiarato Massimiliano Valeriani assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio-. Nel 2018 la Regione ha trasferito oltre 50 milioni di euro ai Comuni del Lazio per la realizzazione di isole ecologiche e centri di compostaggio, mentre nei prossimi giorni verrà pubblicato il primo bando da 2 milioni di euro per avviare l’introduzione della tariffa puntuale, secondo il principio che ‘meno inquini e meno paghi’. Sono interventi concreti per sostenere la riduzione dei rifiuti e lo sviluppo della raccolta differenziata, insieme al recupero e al riciclo di materie, che potranno essere rimesse nella filiera produttiva”.

 alt     alt

 

 

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Tue, 18 Dec 2018 21:47:25 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8243--felli-un-riconoscimento-che-premia-tutta-la-cittadinanza.html
Trevi Nel Lazio-Filettino, Dal Lazio a l’Abruzzo sulle orme del lupo Appenninico http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8242-un-trekking-di-16-tappe-sulla-via-dei-lupi.html altTREVI NEL LAZIO, FILETTINO - La Via Dei Lupi, è il rinnovato progetto che permetteràdi ripercorrere le orme del Lupo Appenninico nel suo habitat naturale. Si tratta di un trekking di 16 tappe da Tivoli, a San Donato Val di Comino che passa anche per l’Abruzzo attraversando diverse catene montuose come i Monti Lucretili e i Monti Simbruini, parchi e riserve naturali. In territorio marsicano sono ben quattro le tappe de “La Via Dei Lupi”: da Trevi nel Lazio il percorso entra in Abruzzo raggiungendo nella tappa numero 8 il comune di Morino. Questa ottava tappa presenta una variante 8n che passa per Filettino. Da Morino si prosegue per Civita d’Antino, nona tappa, e da qui il percorso si snoda verso il Parco Nazionale d’Abruzzo fino a Pescasseroli (undicesima tappa), passando per Villavallelonga (decima tappa). Il progetto ha coinvolto tutte le Aree Protette attraversate dal trekking, i Volontari del Servizio Civile Nazionale che hanno fatto la loro esperienza presso i Parchi dei Monti Lucretili e dei Monti Simbruini, l’Associazione Escursinistica della FederTrek e il Dipartimento di Biologia dell’Evoluzione “Charles Darwin” dell’Università La Sapienza di Roma. La visione che ha ispirato la messa in piedi della “nuova” Via dei Lupi è stata la consapevolezza di voler agire su due binari paralleli: la valorizzazione e promozione dei territori attraversati dai circa 200 km della rinnovata versione di questo trekking di 16 Tappe e contemporaneamente raccontare, informare e diffondere la corretta conoscenza sul Lupo, il predatore per eccellenza dell’Appennino. Una duplice azione per attrarre il sempre benvenuto Turismo Lento e migliorare la Coesistenza tra l’Uomo ed il Lupo. Il tutto per permettere di godere di un armonia e di una bellezza, che si riscoprono solo camminando in una natura variegata e completa.

alt

 

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Mon, 03 Dec 2018 19:17:30 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/ambiente/8242-un-trekking-di-16-tappe-sulla-via-dei-lupi.html
Trevi Nel Lazio, Presentate al Maxxi di Roma il progetto artistico del Cammino di San Benedetto http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8241-grazioli-le-tre-opere-del-progetto-dellartista-laura-bianchini-saranno-collocate-nel-centro-di-trevi-.html altTREVI NEL LAZIO - L’esito del bando regionale “Arte sui Cammini”, iniziativa promossa dalla Regione Lazio al fine di realizzare ed installare opere d’arte contemporanea, opere di scultura, land art e street art, installazioni sonore e interattive lungo i quattro Cammini della Spiritualità presenti nel territorio regionale: la Via Francigena nel nord, dal confine con la Toscana a Roma; la Via Francigena nel sud, da Roma a Minturno e a Cassino, ai confini con la Campania e il Molise; il Cammino di Francesco, dall’Umbria a Roma attraverso la Valle Santa reatina e il Cammino di Benedetto, che attraversa il Lazio interno dal territorio di Leonessa a Montecassino; è stato presentato lo scorso 7 novembre presso la Sala Carlo Scarpa al MAXXI di Roma alla presenza del Presidente Regione Lazio Nicola Zingaretti con i 7 progetti vincitori. Nella classifica generale al terzo posto con un finanziamento di circa € 150 mila il Comune di Trevi Nel Lazio per il progetto legato al “Cammino di San Benedetto”. Da nord a sud, l’itinerario del Cammino di Benedetto attraversa il Lazio dal territorio di Leonessa in provincia di Rieti, fino a Montecassino e tocca diverse abbazie fondate dal santo e dai suoi discepoli. Una delle tappe più belle e suggestive del Cammino immergendosi nell’anima più segreta e antica del territorio laziale, fra piccoli borghi, campagne a boschi millenari, è senza dubbio quella da Trevi nel Lazio da cui si raggiunge poi Collepardo. Entro l’estate del 2019 saranno incastonate in tre diversi luoghi del centro storico di Trevi Nel Lazio, le tre diverse opere. La scelta dei siti è stata dettata dall'analisi della vita del borgo e dalle suggestioni dell'artista Laura Bianchini (compositrice), originaria di Trevi nel Lazio, in collaborazione con Licia Galizia (artista visiva). Il progetto è denominato “Via dei Canti”, sviluppato in tre opere scultoreo-musicali adattive: Foce, Aquiloni, Terra e Cielo. “Foce” è l’opera che verrà posta su una fontana già esistente e richiama le sorgenti naturali e la nascita dell’Aniene; “Aquiloni”, dal nome del vento locale che emette un suono peculiare, sarà appesa sul soffitto ligneo ad arco di una zona di passaggio, mentre “Terra e cielo”, situata nel punto più alto e panoramico del paese, alle spalle del Castello Caetani, sarà una sintesi tra la dura vita dei contadini di montagna e la levità del cielo. “Sono molto soddisfatto di questo importante risultato per il territorio –commenta il Sindaco Silvio Grazioli (nella foto in basso)- curato dal centro studi musicali presieduto da Laura Bianchini grande musicista originaria di Trevi Nel Lazio nota a livello internazionale, presentato in sinergia con delibera del Comune di Trevi Nel Lazio e del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini. Le tre opere realizzate saranno posizionati in tre punti di Trevi Nel Lazio, coinvolgendo l’intera comunità ed il suo territorio”.

 alt       alt

]]>
danilo.ambrosetti@gmail.com (Danilo Ambrosetti) Mon, 26 Nov 2018 14:41:47 GMT http://www.ilgiornalino.net/home/cultura/8241-grazioli-le-tre-opere-del-progetto-dellartista-laura-bianchini-saranno-collocate-nel-centro-di-trevi-.html