il giornalino di Acuto - Frosinone

Panorama di Trevi nel LazioTREVI - Non ci sta a che l'assemblea convocata per presentare i risultati dell'attività amministrativa degeneri a un battibecco inconcludente, e il sindaco Pierfilippo Schina seda sul nascere le polemiche sul caso dell'ex-assessore Maria Rita Sibilia.
«La questione resta aperta e la chiariremo al più presto nell'ambito della maggioranza» spiega Schina, fortemente intenzionato a non inseguire le polemiche dei giornali «montate ad arte per essere utilizzate come un piede di porco contro questa maggioranza». Anche perché le polemiche non servono né a Trevi né ai suoi cittadini, alle prese con la difficile congiuntura economica, per affrontare la quale serve una amministrazione che sappia dare risposte concrete.

Pubblicato in Politica

TREVI NEL LAZIO - Giovedì mattina il consigliere di maggioranza Maria Rita Sibilia, si è recata presso la sede Comunale per visionare delle determine del Servizio Amministrativo, atto incluso nell'espletamento delle sue funzioni in quanto consigliere di maggioranza. Con stupore il funzionario referente, in base a disposizioni del Sindaco o chi per lui, non ha permesso al consigliere Sibilia di visionare le determine.«Anche se il Sindaco Pierfilippo Schina mi ha revocato le deleghe, sono sempre un consigliere di maggioranza, pertanto come il resto dei consiglieri di maggioranza ho il dovere nel rispetto della comunità trebana e dei miei elettori, di svolgere il mio mandato che include il diritto di visionare in questo caso le determine richieste, come stabilisce l'art. 43 comma 2  D.lgvo267/2000: “I consiglieri comunali e provinciali hanno diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della provincia, nonchè dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificamente determinati dalla legge”».

Pubblicato in Politica
Sabato, 31 Dicembre 2011 10:48

Trevi, Grazioli critico su amministrazione

Sample ImageTREVI NEL LAZIO - Esprime un giudizio negativo l'ex Sindaco di Trevi Nel Lazio l'avv. Silvio Grazioli, analizzando ad ormai quasi 2 anni di attività amministrativa, l'attuale situazione del paese. "Il giudizio non può che essere negativo -afferma Grazioli- non per partito preso ma per l’amara constatazione di una realtà che è sotto gli occhi di tutti, è sufficiente fare un giro nel pomeriggio per constatare le condizioni e lo stato in cui è ridotto Trevi e non sono certo le chiacchiere di qualcuno in grado di modificare la realtà".
E di tutti i soldi che sono arrivati con la vostra amministrazione possibile che non si sia fatto nulla?
"Guardi, alcuni appalti sono stati assegnati, ma si è perso ormai troppo tempo per cui la loro funzionalità è di fatto gravemente compromessa".
Pubblicato in Politica

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito