il giornalino di Acuto - Frosinone

FROSINONE  - Nell’ambito del prestigioso premio letterario “Costantino Nigra”, nato per onorare la memoria dell’illustre poeta, diplomatico, etnologo e storico, e che intende promuovere sia gli studi di carattere demo-etno-antropolgico che il teatro popolare, riconoscimento anche per la provincia di Frosinone, in particolare per il professor Giovanni De Vita e per la sua opera, “Sacre rappresentazioni e spettacoli popolari nella provincia di Frosinone”.
Il testo del professor De Vita, docente di Antropologia culturale presso l’Università degli Studi di Cassino, è stato realizzato anche grazie al sostegno della Provincia di Frosinone, in particolare dell’assessore alla cultura Antonio Abbate.
E proprio l’assessore Abbate ha voluto complimentarsi con il cattedratico dell’Università di Cassino.
«Formulo al professor De Vita – ha dichiarato Abbate – le mie più vive felicitazioni per il prestigioso riconoscimento ottenuto. Un successo meritato, frutto della passione che mette nel lavoro e della perizia con cui cura l’indagine storico antropologica. Un successo che testimonia la vivacità culturale di un territorio che deve trovare nell’Università di Cassino e nei docenti che la animano, il centro d’eccellenza per far crescere l’intera comunità.
La Provincia di Frosinone, e il mio assessorato in particolare, continueranno a sostenere l’attività del professor De Vita, così come tutte quelle iniziative che si propongono di promuovere e valorizzare la nostra terra e la sua storia».

Pubblicato in Cultura & Turismo
Lunedì, 26 Dicembre 2011 16:37

Trevi, è bufera politica sul caso Sibilia

Sample ImageTREVI NEL LAZIO - Non si placa la polemica dopo la disposizione del sindaco di Trevi nel Lazio Schina, con cui ha revocato la delega alla Cultura, al Parco dei Monti Simbruini, all’Associazionismo e al Volontariato al consigliere comunale Maria Rita Sibilia. Di fatto pur restando in maggioranza, è chiaro che non sarà più una maggioranza compatta quella di Schina. Il decreto di ritiro delle deleghe emesso dal Sindaco non dà alcuna motivazione in merito, così si legge: «...di ritenere, allo stato, opportuno gestire personalmente le deleghe (risevando in futuro ulteriore assegnazione ad altro consigliere) per poter meglio implementare le politiche decise dall'Amministrazione in merito».
Pubblicato in Politica

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito