il giornalino di Acuto - Frosinone

Sample ImagePIGLIO - «Ringraziamo  l'amministrazione comunale che nel periodo natalizio, illumina il paese con le luminarie e lascia da più di una settimana il cimitero di Piglio al buio». Esordisce così il consigliere comunale di minoranza Cristian Scarfagna, a seguito di numerose sollecitazioni provenienti da frequentatori del cimitero che in visita ai loro cari, hanno constatato che da giorni le lampade votive poste sulle lapidi sono spente. 

«D'altra parte, -continua Scarfagna-  come si fa a non giustificare questo atteggiamento, i nostri amministratori devono badare ai vivi (in quanto elettori) e non ai morti che ormai secondo costoro non contano più nulla. 
Pubblicato in Politica
Mercoledì, 21 Dicembre 2011 00:13

Acuto, ultimati i lavori al cimitero

Sample ImageACUTO - Sono stati ultimati i lavori di ampliamento del cimitero di Acuto, con la realizzazione di 80 nuovi loculi, oltre ad una serie di aiuole  e alla messa a dimora di piante  e cespugli sia all’esterno, sia all’interno dell’area cimiteriale per renderla più accogliente. ​Nel frattempo l'Amministrazione guidata dal sindaco Augusto Agostini coordina il  proseguimento a ritmo serrato dei lavori di sistemazione della parte vecchia del cimitero. Un intervento importante finalizzato a restituire a questa struttura il decoro che merita, tramite la pavimentazione dei camminamenti, la sistemazione e messa in sicurezza di muri e scalinate.
Pubblicato in Cronaca

Sample ImageTREVI NEL LAZIO - Si è svolta sabato scorso all’interno del Castello Caetani di Trevi nel Lazio, l’inaugurazione dell’esposizione “Tesori ritrovati L’alta valle dell’Aniene in mostra”, promosso dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio congiuntamente all’Amministrazione comunale di Trevi nel Lazio, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e dell’Università di Roma “La Sapienza”. Una mostra che sottolinea, una grande ricchezza archeologica che la Valle dell’Aniene, che contribuisce a dar forza alla verità sulle origini degli abitanti di questa splendida valle, proseguendo l’eccezionale scoperta legata al ritrovamento casuale anni fa, di 23 scheletri del Neolitico antico (5.400 a.C.) in un condotto secondario e di difficile accesso della grotta Mora Cavorso a Jenne, altro Comune della Valle limitrofo a Trevi.

Pubblicato in Cultura & Turismo

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito