il giornalino di Acuto - Frosinone

FROSINONE  - Nell’ambito del prestigioso premio letterario “Costantino Nigra”, nato per onorare la memoria dell’illustre poeta, diplomatico, etnologo e storico, e che intende promuovere sia gli studi di carattere demo-etno-antropolgico che il teatro popolare, riconoscimento anche per la provincia di Frosinone, in particolare per il professor Giovanni De Vita e per la sua opera, “Sacre rappresentazioni e spettacoli popolari nella provincia di Frosinone”.
Il testo del professor De Vita, docente di Antropologia culturale presso l’Università degli Studi di Cassino, è stato realizzato anche grazie al sostegno della Provincia di Frosinone, in particolare dell’assessore alla cultura Antonio Abbate.
E proprio l’assessore Abbate ha voluto complimentarsi con il cattedratico dell’Università di Cassino.
«Formulo al professor De Vita – ha dichiarato Abbate – le mie più vive felicitazioni per il prestigioso riconoscimento ottenuto. Un successo meritato, frutto della passione che mette nel lavoro e della perizia con cui cura l’indagine storico antropologica. Un successo che testimonia la vivacità culturale di un territorio che deve trovare nell’Università di Cassino e nei docenti che la animano, il centro d’eccellenza per far crescere l’intera comunità.
La Provincia di Frosinone, e il mio assessorato in particolare, continueranno a sostenere l’attività del professor De Vita, così come tutte quelle iniziative che si propongono di promuovere e valorizzare la nostra terra e la sua storia».

Pubblicato in Cultura & Turismo

TREVI NEL LAZIO - Giovedì mattina il consigliere di maggioranza Maria Rita Sibilia, si è recata presso la sede Comunale per visionare delle determine del Servizio Amministrativo, atto incluso nell'espletamento delle sue funzioni in quanto consigliere di maggioranza. Con stupore il funzionario referente, in base a disposizioni del Sindaco o chi per lui, non ha permesso al consigliere Sibilia di visionare le determine.«Anche se il Sindaco Pierfilippo Schina mi ha revocato le deleghe, sono sempre un consigliere di maggioranza, pertanto come il resto dei consiglieri di maggioranza ho il dovere nel rispetto della comunità trebana e dei miei elettori, di svolgere il mio mandato che include il diritto di visionare in questo caso le determine richieste, come stabilisce l'art. 43 comma 2  D.lgvo267/2000: “I consiglieri comunali e provinciali hanno diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della provincia, nonchè dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificamente determinati dalla legge”».

Pubblicato in Politica
Sample ImageROMA - «Sono in pagamento gli aiuti in favore degli imprenditori agricoli che hanno aderito alle misure a superficie del Psr. Oltre ai pagamenti già erogati ed in corso di erogazione relativi alle annualità pregresse, è in pagamento anche l’anticipo del 75% dell’annualità 2011 per complessivi 12 milioni di euro. Risorse che andranno a sostenere gli interventi in favore dell’agricoltura biologica e integrata, della riduzione dell’impatto ambientale nell’attività agricola, della tutela della biodiversità genetica e del paesaggio agrario e delle indennità compensative». È quanto annuncia Angela Birindelli, Assessore alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio.
Pubblicato in Ambiente
Martedì, 27 Dicembre 2011 00:27

Videocon, cassa integrazione fino al 2013

Sample ImageROMA - «È stato sottoscritto questa mattina l'accordo per la concessione di un anno di cassa integrazione straordinaria per procedura concorsuale ai circa 1.300 lavoratori della Videocon di Anagni». Lo ha dichiarato l'assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, Mariella Zezza, al termine della riunione svoltasi in Regione alla presenza delle organizzazioni sindacali e dei rappresentanti aziendali.
«Durante l'incontro - ha spiegato Zezza - abbiamo preso atto della decisione del Tribunale di Frosinone per l'ammissione della Videocon alla procedura di concordato preventivo e la conseguente nomina del commissario giudiziale. Il nuovo periodo di cassa integrazione sarà quindi disciplinato dalla legislazione ordinaria e garantirà alle lavoratrici e ai lavoratori di Anagni la necessaria serenità rispetto al sostegno al reddito».

Pubblicato in Economia
Lunedì, 26 Dicembre 2011 16:37

Trevi, è bufera politica sul caso Sibilia

Sample ImageTREVI NEL LAZIO - Non si placa la polemica dopo la disposizione del sindaco di Trevi nel Lazio Schina, con cui ha revocato la delega alla Cultura, al Parco dei Monti Simbruini, all’Associazionismo e al Volontariato al consigliere comunale Maria Rita Sibilia. Di fatto pur restando in maggioranza, è chiaro che non sarà più una maggioranza compatta quella di Schina. Il decreto di ritiro delle deleghe emesso dal Sindaco non dà alcuna motivazione in merito, così si legge: «...di ritenere, allo stato, opportuno gestire personalmente le deleghe (risevando in futuro ulteriore assegnazione ad altro consigliere) per poter meglio implementare le politiche decise dall'Amministrazione in merito».
Pubblicato in Politica
Sample ImageROMA - È stato nominato dal Tribunale di Frosinone il Commissario che sovrintenderà alle procedure di concordato preventivo per la Videocon di Anagni. Ad annunciarlo con un comunicato stampa diramato in queste ore l’Assessore al Lavoro della Regione Lazio, Mariella Zezza, che commenta con soddisfazione l’evolversi di una vertenza che vede coinvolti più di 1200 lavoratori: «Dopo l’ultimo accordo con il quale abbiamo garantito alle lavoratrici e ai lavoratori dello stabilimento di Anagni gli ammortizzatori in deroga, la decisione comunicata oggi consente l’apertura di una nuova fase di cassa integrazione, secondo la legislazione ordinaria.


Pubblicato in Economia
Lunedì, 19 Dicembre 2011 19:24

No all'accorpamento scuole Acuto-Serrone

Sample ImageACUTO - È un coro unanime di contrarietà quello che si è alzato ad Acuto da parte del Sindaco e del corpo docenti della sezione staccata "S. Maria de Mattias" (finora annessa all'istituto scolastico di Fiuggi) all'indomani del Piano di Ridimensionamento della Rete Scolastica della Provincia per l'Anno Scolastico 2012-2013 presentato dall'Assessore Provinciale Gianluca Quadrini. La scuola di Acuto sarebbe infatti destinata a passare sotto la dirigenza dell'Istituto comprensivo di Serrone.

«Esprimiamo la nostra contrarietà e di tutto il corpo docente della scuola dell'infanzia e della scuola secondaria di primo grado e delle famiglie di tutti gli alunni di Acuto -si legge in una nota della scuola acutina inviata a Quadrini- a tale proposta. Le nostre ragioni sono motivate dalla distanza che intercorre tra Acuto e Serrone, che non sono confinanti, ciò potrebbe generare problemi di viabilità nel periodo invernale, inoltre la mancanza di relazioni di qualsiasi tipo con questa località, alla quale storicamente, culturalmente e per tradizioni non ci lega alcuna affinità, essendo da sempre i nostri orizzonti orientati in altre direzioni. Da che esistono le scuole ad Acuto, Fiuggi è stata sempre la nostra sede di riferimento».

Pubblicato in Politica

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito