il giornalino di Acuto - Frosinone

PIGLIO - Sabato scorso l'Amministrazione Comunale di Trevi Nel Lazio ha organizzato un'assemblea pubblica, durante la quale sono state affrontate alcune situazioni ed iniziative promosse dal Comune di Trevi quali la convenzione per la Raccolta Differenziata da realizzarsi con i Comuni di Piglio, Filettino e Vallepietra, al quale il Comune di Piglio ha deciso di non aderire per una serie di valide motivazioni. Dal Comune di Piglio, confermando e motivando la decisione di non aderire alla convenzione, sono intervenuti il consigliere comunale delegato all'ambiente Paolo Passa ed il Sindaco di Piglio Tommaso Cittadini.

Pubblicato in Politica

PIGLIO - Al rientro dalle vacanze natalizie i ragazzi della scuola media avranno una graditissima sorpresa, legata agli interventi di recupero interno della struttura scolastica curati da parte dell'Amministrazione Cittadini.  «Dopo i lavori di sistemazione ed ampliamento di alcune aule eseguiti sia lo scorso anno che all'inizio dell'attuale anno scolastico nel piano riservato alle classi elementari e all'asilo primavera -afferma il consigliere Roberto Neccia-  l'amministrazione, approfittando di questo lungo periodo di vacanze, ha provveduto a far sistemare e imbiancare tutte le aule della scuola media.

Pubblicato in Cronaca

PIGLIO - L’incidente mortale avvenuto domenica all'altezza della galleria lungo la S.R.156 Anagni Fiuggi, nel territorio comunale di Acuto, ha sollevato per l'ennesima volta polemiche sulla pericolosità del tratto stradale, per la cui messa in sicurezza il consigliere provinciale Mario Felli si sta adoperando da oltre un anno. Lo fa anche in questa nuova missiva inviata a seguito della tragedia al Presidente della Provincia Antonello Iannarilli, al Prefetto di Frosinone ed all'Assessore alla Viabilità Cardinali.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 26 Dicembre 2011 16:49

Piglio, vinti 40.000 euro al Superenalotto

Sample ImagePIGLIO - La dea bendata non va in vacanza per le festività natalizie. Anzi, proprio il giorno di Natale è passata per Piglio ed ha baciato un fortunato scommettitore. Infatti è stato davvero un bel regalo di Natale quello ricevuto dal fortunato vincitore che, giocando una schedine del Superenalotto nel concorso n.154 del 24 dicembre 2011 nella ricevitoria Sisal del bar "Antica Gelateria Artigianale di Michele Cardinale", in viale Umberto 1, ha portato a casa ben 43.515,85 euro!
Pubblicato in Cronaca
Sample ImagePIGLIO - «Ringraziamo  l'amministrazione comunale che nel periodo natalizio, illumina il paese con le luminarie e lascia da più di una settimana il cimitero di Piglio al buio». Esordisce così il consigliere comunale di minoranza Cristian Scarfagna, a seguito di numerose sollecitazioni provenienti da frequentatori del cimitero che in visita ai loro cari, hanno constatato che da giorni le lampade votive poste sulle lapidi sono spente. 

«D'altra parte, -continua Scarfagna-  come si fa a non giustificare questo atteggiamento, i nostri amministratori devono badare ai vivi (in quanto elettori) e non ai morti che ormai secondo costoro non contano più nulla. 
Pubblicato in Politica
Mercoledì, 21 Dicembre 2011 11:06

Piglio, forestale sequestra discarica abusiva

Sample ImagePIGLIO - Nella giornata di ieri gli uomini del Corpo Forestale del Comando di Fiuggi coordinati dall'ispettore superiore Biagio Celani, con l'ausilio della Polizia Municipale di Piglio,  hanno fatto scattare i sigilli per l'intera area di oltre 500 metri quadrati, adiacente sulla strada Provinciale Prenestina, sulla quale erano stati riversati diversi cumuli di rifiuti speciali, tra cui rottami ferrosi, scarti di plastica e materiali provenienti da attività di demolizione edile. Un campionario di schifezze, insomma, scaricate in quel luogo da ignoti i quali anziché portare i materiali di risulta nei centri di raccolta appositi, hanno preferito disfarsene in modo incivile e dannoso per l’ambiente.
Pubblicato in Ambiente
Martedì, 06 Dicembre 2011 19:03

SAI: mostra archivistica sugli anni Cinquanta

Sample ImageACUTO - Al via un nuovo ciclo di appuntamenti del Sai, Sistema Archivistico Intercomunale di Acuto, Paliano, Piglio e Serrone. Dopo le precedenti edizioni dedicate all'emigrazione, al baliatico e alla seconda guerra mondiale, l’attenzione quest’anno si concentra sul periodo della ricostruzione e della ripresa nell'Italia degli anni Cinquanta.
 Quanto si percepisce in luoghi come questi, per lo più ad economia agraria, lo sviluppo che porterà nel giro di pochi anni al cosiddetto boom? Come cambia la vita delle persone, quanta voglia di ricominciare c'è dopo la tragedia della guerra, quale energia mette in campo la nuova generazione di allora, quella gioventù che in altre parti del mondo verrà definita perfino bruciata?
Pubblicato in Cultura & Turismo
Sample ImageOLEVANO ROMANO - Da ReTuVaSa riceviamo e pubblichiamo il resoconto sul convegno: «Alta Valle del Sacco: sviluppo sostenibile, tutela del paesaggio, difesa del territorio», tenutosi lo scorso 5 novembre presso la sala consiliare del comune di Olevano Romano.
«Il convegno è perfettamente riuscito nell’intento di offrire notevoli spunti di riflessione al numeroso pubblico intervenuto e agli stessi relatori, nel contesto di un confronto sulle dinamiche storiche e attuali relative alla modificazione del paesaggio e del territorio dell’Alta Valle del Sacco, che richiedono una lucida capacità di scelta per programmare il futuro in chiave sostenibile.
Rimarchiamo positivamente il non sottrarsi al confronto di alcuni rappresentanti degli enti locali, i sindaci di Olevano Romano e Genazzano, che hanno presentato concezioni di programmazione territoriale condivisibili e non.
La Rete per la Tutela della Valle del Sacco, in sintonia con le altre associazioni ambientaliste, propone di accantonare l’obsoleto modello di sviluppo basato sull’industrializzazione e le infrastrutture ad alto impatto ambientale, fallimentare tanto in termini economici quanto di qualità della vita, eppure riproposto dalle istituzioni con progetti quali l’aeroporto di Frosinone e la centrale turbogas di Colleferro, unitamente a un ciclo dei rifiuti insensato e contrario alle direttive europee, con gravi conseguenze in termini economici, ambientali e di salute sulla popolazione della Valle del Sacco.
Pubblicato in Ambiente

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito