il giornalino di Acuto - Frosinone

PIGLIO - L’incidente mortale avvenuto domenica all'altezza della galleria lungo la S.R.156 Anagni Fiuggi, nel territorio comunale di Acuto, ha sollevato per l'ennesima volta polemiche sulla pericolosità del tratto stradale, per la cui messa in sicurezza il consigliere provinciale Mario Felli si sta adoperando da oltre un anno. Lo fa anche in questa nuova missiva inviata a seguito della tragedia al Presidente della Provincia Antonello Iannarilli, al Prefetto di Frosinone ed all'Assessore alla Viabilità Cardinali.

Pubblicato in Politica

ACUTO - Ancora una tragedia quella consumatasi nella tarda mattinata di ieri sull’Anticolana, la superstrada che collega Anagni a Fiuggi. Una vittima e quattro feriti, tra cui due bambini, è il bilancio dell’incidente avvenuto all’interno della galleria di Monte Porciano, in territorio di Acuto, dove due auto si sono scontrate frontalmente per cause ancora da stabilire. Il traffico è rimasto paralizzato, e sono intervenuti immediatamente la Polizia Stradale, i Carabinieri di Piglio ed Anagni, le ambulanze del 118 e i Vigili del Fuoco, il cui intervento per ripristinare la circolazione è durato oltre tre ore.

Pubblicato in Cronaca

ANAGNI - Rifiuti dalla Capitale? Pericolo reale. Sembra suonare così l'allarme lanciato dall'Associazione Anagni Viva e dal Comitato delle Associazioni ambientaliste e rionali della città dei Papi. Più che un allarme un avvertimento. Soprattutto, come scrivono le associazioni in una nota delle scorse ore, se ad essere tirato in ballo è il sito della ex Polveriera in località Stazione di Anagni. I circa 1800 metri quadri di terreno infatti che il Ministero della Difesa aveva dismesso e che il Comune ha ricomprato dalla Regione Lazio, con un ingente spesa che ha lasciato perplessi molti, visti i bilanci dell'Ente, potrebbe essere adibito a discarica.

Pubblicato in Ambiente
Sample ImageSample ImageANAGNI - Si va verso la conferma della Cassa integrazione guadagni straordinaria per gli oltre 1300 lavoratori della VDC Technologies. La decisione dovrebbe arrivare nel tavolo istituzionale convocato per domani mattina presso l'Assessorato alle politiche produttive della Regione Lazio. Il 31 dicembre infatti scade l'attuale periodo di cassa integrazione e quindi c'è attesa per la decisione che presumibilmente arriverà domani quando Regione, azienda, sindacati, associazioni di categoria e istituzioni locali si siederanno al tavolo per decidere l'attuazione dell'ennesimo "paracadute sociale". Un aiuto sperato che però ancora una volta non mette la parola fine alla vertenza.
Pubblicato in Economia
Sample ImageROMA - È stato nominato dal Tribunale di Frosinone il Commissario che sovrintenderà alle procedure di concordato preventivo per la Videocon di Anagni. Ad annunciarlo con un comunicato stampa diramato in queste ore l’Assessore al Lavoro della Regione Lazio, Mariella Zezza, che commenta con soddisfazione l’evolversi di una vertenza che vede coinvolti più di 1200 lavoratori: «Dopo l’ultimo accordo con il quale abbiamo garantito alle lavoratrici e ai lavoratori dello stabilimento di Anagni gli ammortizzatori in deroga, la decisione comunicata oggi consente l’apertura di una nuova fase di cassa integrazione, secondo la legislazione ordinaria.


Pubblicato in Economia
Giovedì, 15 Dicembre 2011 15:33

Anche ad Anagni i rifiuti della Capitale

Sample ImageANAGNI - C'era una volta la città dei Papi. C'era una volta la Valle del Sacco. C'erano una volta i nostri bei luoghi naturalistici, fiumi, laghi e colline. Parchi naturali, con piante e animali caratteristici. C'erano appunto, da domani forse non più. Non che finora le nostre zone se la passassero proprio bene dal punto di vista ambientale. Però ci si arrangiava. Ora invece sembra arrivare la mazzata finale. Dal Piano rifiuti che è stato discusso giovedì in Consiglio regionale, emerge infatti per Anagni e Paliano, due dei comuni che insistono nella martoriata Valle del Sacco, una angosciante verità. Questi due territori rientreranno nell'Ambito territoriale di gestione di rifiuti della Provincia di Roma, con la concreta possibilità dunque che queste nostre terre possano ospitare nuove discariche, e quindi i rifiuti che le discariche provinciali romane di Albano, Guidonia, Bracciano, Colleferro, Civitavecchia e la nuova, di nove ettari in programma per la città di Roma che dovrebbe sosituire Malagrotta, non sono più in grado di smaltire. Un bel pacco regalo natalizio. All'interno degli Ato andranno organizzati infatti i "servizi di raccolta dei rifiuti urbani e assimilati", garantita "l'autosufficienza degli impianti di trattamento meccanico biologico e di quelli di smaltimento di rifiuti" urbani (discariche). "In caso di carenza impiantistica - si legge nel piano - in attesa dell'autosufficienza dell'Ato, l'Ato deficitario può utilizzare impianti presenti in altri Ato, fermo restando il principio di prossimità".
Pubblicato in Editoriale
Mercoledì, 30 Novembre 2011 15:50

VDC, la Formisano interpella Monti

Sample ImageSample ImageANAGNI - Governo nuovo, problemi vecchi. E' arrivata oggi alla Camera dei Deputati l'interrogazione della parlamentare UdC Anna Teresa Formisano, sulla drammatica situazione dello stabilimento anagnino della VDC Technolgies. Il problema del salvataggio del sito industriale che da lavoro a oltre 1200 persone in cassa integrazione è ormai tristemente noto. Ma per il Governo Monti è la prima volta sull'argomento, chiamato in causa dalla Deputata ciociara che in aula ha informato il governo dell'interesse dell'Ansaldo-Toshiba a rilanciare il sito industriale. La Formisano ha infatti presentato alcune lettere che l'azienda ha scritto al Governo italiano tra luglio e novembre, che confermano le voci di stampa che davano fin da questa estate il colosso giapponese interessato al sito.
Pubblicato in Politica

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito