il giornalino di Acuto - Frosinone

Mercoledì, 11 Giugno 2008 23:47

La Chiesa Collegiata di Santa Maria

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

La chiesa di S.Maria è tanto antica che se ne ignora l’esatta data di fondazione. L'edificio originario, molto più piccolo dell'attuale, dovrebbe risalire alla fine del XI secolo.  La prima documentazione certa risale al XIII secolo: il papa Bonifacio VIII intorno al 1290, emanò infatti una bolla in cui prometteva indulgenze a chi avesse fatto delle donazioni Chiesa di S. Maria Assunta in Acutoper la ristrutturazione di questo edificio sacro. La costruzione originaria doveva avere una forma abbastanza tozza, di non grande pregio artistico; fu restaurata in varie occasioni nei secoli successivi. Particolarmente importanti furono i lavori di ampliamento e riordinamento dell’architettura eseguiti nel 1574,  che la resero la chiesa “più insigne di tutta la diocesi” secondo la definizione dell’allora vescovo di Anagni Lomellini, e nel 1729, questi ultimi necessari ad accogliere nella Collegiata una popolazione in costante crescita. Nel 1870 lo Stato Pontificio finanziò con 17.700 scudi  il grandioso intervento di restauro (in realtà fu quasi una ricostruzione) che ha dato la forma attuale alla chiesa. L'entità della somma stanziata corrisponde alla grandiosità dei lavori. La chiesa fu alzata (il soffitto si trova a 17 metri di altezza) e allungata (la facciata fu spostata in avanti di quasi dieci metri), furono ampliati i rami del transetto e l'abside, completando il tutto con una enorme volta a botte. Ma la vera particolarità della Chiesa sono gli stucchi, realizzati con abilità e raffinatezza dal maestro Paniccia di Sgurgola, il quale era però un massone e aveva in antipatia il potere temporale della Chiesa. La polemica era tanto più viva, in quanto proprio in quegli anni si stava realizzando l'Unità d'Italia. In polemica coi propri committenti, egli utilizzò in tutta la chiesa come motivo decorativo il Corvo (simboleggiante la Chiesa) che si china e... se la fa sotto di fronte all'Aquila della Monarchia Sabauda.
Questa chiesa ospita anche una serie di quadri e statue, per lo più risalenti al XVIII secolo, di rilevante valore artistico. In particolare merita di essere citata la Madonna del Salvatore.

Scarica la scheda storico-architettonica sulla chiesa di Santa Maria Assunta (4,5 MB)

Santa Maria Assunta e Castello di Acuto
Santa Maria Assunta e Castello di Acuto



Letto 3369 volte Ultima modifica il Martedì, 29 Dicembre 2009 09:59

Video

Galleria immagini

Devi effettuare il login per inviare commenti

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito