Anagni, «Winesburg, Ohoio» in prima assoluta al Festival Viscere, ispirato ai racconti di S. Anderson

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI - È in programma sabato 1 agosto alle ore 20 un work in progress, un’ ipotesi di lavoro sul testo di Sherwood Anderson. Al pubblico verrà proposto un approccio preliminare ai racconti presenti nel libro.
Cosa conosciamo di chi ci sta intorno?

«Winesburg, Ohio», Studio teatrale a cura di Andrea di Palma e Serena Sansoni, è una ricerca sulla fragilità dell’idea che ci facciamo sulle persone che incrociano la nostra esistenza. Attraverso i racconti degli abitanti di Winesburg, cittadina americana a cavallo tra Ottocento e Novecento, il protagonista, George Willard, giornalista della testata locale, scoprirà con mano l’ipocrisia ed i pregiudizi che il “sistema” del paese affibbia ai suoi abitanti.

I ruoli, le mansioni, le idee che gli abitanti di Winesburg sono soliti dare ai propri concittadini non esauriscono la “verità” della storia di queste persone e George sarà chiamato a scavare più a fondo, a far cadere questo “Velo di Maya” per poter capire meglio chi è lui e cosa vuole dalla propria vita.


Share

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito