il giornalino di Acuto - Frosinone

Cassa Edile, Scalia (PD): "Pagamenti a imprese dalla Pubblica amministrazione, urge accordo con Cassa depositi e prestiti"

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FROSINONE - “Tra le criticità elencate ieri al tavolo tecnico in Cassa Edile, mi pare evidente che il problema maggiore sia rappresentato dai ritardi dei pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione. Per far fronte a questa emergenza il Governo sta già percorrendo tutte le strade possibili, compatibili con l'impegno a non accrescere il debito pubblico, e l’annuncio del Viceministro Grilli di un decreto sui debiti della Pubblica Amministrazione verso le imprese, va nella giusta direzione”.

A parlare il consigliere regionale PD, Francesco Scalia, che all’indomani del tavolo tecnico, tenutosi presso la Cassa Edile, interviene sulle problematiche evidenziate dai sindaci e dalle imprese, e rinnova alla Regione Lazio la proposta del Partito Democratico, di un accordo con Cassa Depositi e Prestiti.

“Per quanto riguarda la Regione – dice - rinnovo, quanto già proposto con apposita mozione ed emendamenti al bilancio: un accordo con Cassa Depositi e Prestiti per la cessione dei crediti che i Comuni vantano nei confronti della Regione nella forma del pro soluto. Questo strumento consentirebbe un trasferimento immediato di liquidità ai comuni, i quali potrebbero pagare le imprese, che hanno realizzato per loro conto le opere finanziate dalla regione, mentre per le imprese creditrici direttamente nei confronti della Regione, occorre velocizzare e rendere più efficace la certificazione dei crediti, in maniera tale che le imprese possano ottenere il pagamento da parte delle banche.

Occorre – conclude Scalia - dare ossigeno alla nostra economia, e visto che al momento che la Regione non ha la liquidità necessaria, non vedo perché essa non possa avvalersi della disponibilità, manifestata recentemente dal presidente di Cassa Depositi e Prestiti, Bassanini, il quale ha annunciato investimenti per 16 miliardi. Ridare liquidità a Comuni ed Imprese consentirebbe di fare nuovi investimenti, aprire nuovi cantieri e di conseguenza, creare posti di lavoro”.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito