il giornalino di Acuto - Frosinone

Protezione civile dirama nuova allerta meteo

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ROMA - La Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo per le Regioni del Centro Sud. L'Italia anche nei prossimi giorni dovrà fare i conti con neve e gelo. La situazione meteo prevede un nucleo di bassa pressione posizionato sul Centro Sud della penisola. Per la giornata di oggi, martedì 7 febbraio, resta la previsione di deboli nevicate. Ipotesi fino a questo momento scongiurata. Il vortice di aria fredda continuerà a richiamare dall'area di alta pressione aria freddissima di origine artica e a provocare precipitazioni nevose. Le regioni più a rischio saranno quelle che già ora soffrono di più l'emergenza: Emilia Romagna, Marche, Abruzzo. Ma non sarà colpito soltanto il versante adriatico e la neve potrebbe tornare questa settimana in pianura al Nord e sul versante tirrenico, in Toscana e Lazio.
L'area depressionaria porterà nevicate anche nella giornata di oggi, martedì 7 febbraio. La Protezione civile prevede neve su tutte le regioni centrali, fino a quote di pianura. La quota-neve sale invece a 100-300 metri su Sardegna, Basilicata, Puglia centro-settentrionale e zone settentrionali della Calabria, mentre nei restanti settori della Calabria e sulla Sicilia la quota neve è collocata al di sopra dei 400-600 metri. Previste anche nevicate deboli sul Lazio, o localmente moderate sui rilievi, mentre saranno generalmente moderate sulle altre regioni. Accumuli di neve elevati, infine, sulle zone interne delle regioni meridionali

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Febbraio 2012 20:37

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito